Benvenuti nella rete civica dell'Unione di Comuni Valmarecchia
Il comune informa
Comunicati stampa
Archivio news




Homepage / Comunicati Stampa / Dettaglio documento
 
Sezione: Comunicati stampa
Categoria: Comunicati stampa

Focus, firmato un protocollo d’intesa con il Miur per la valorizzazione della didattica interculturale

Documento di giovedì 9 agosto 2012

L’accordo prevede una condivisione di saperi e pratiche tra gli enti coinvolti, assicurata da un apposito comitato tecnico scientifico


Fondazione Culture Santarcangelo (Focus) e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) hanno siglato un protocollo d’intesa per la promozione di pratiche interculturali attraverso i linguaggi dell’arte e dell’espressività infantile e giovanile. Oltre a Focus e Miur, l’accordo coinvolge altre tre realtà educative operanti in tre diverse regioni italiane: l’Associazione medici volontari Tolbà di Matera, la Cooperativa Culturale Giannino Stoppani di Bologna e la Fondazione PInAC (Pinacoteca internazionale età evolutiva) di Rezzato (Brescia).

Come precisato nelle pagine del protocollo, che ha validità triennale, gli enti firmatari prevedono tutti fra i loro scopi lo studio, la promozione, la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio artistico, espressivo e linguistico delle giovani generazioni, con particolare attenzione alla dimensione interculturale. A questo scopo, hanno da tempo avviato forme di collaborazione con le istituzioni a livello locale, nazionale e internazionale nel campo della creatività, con particolare attenzione all’editoria per ragazzi, all’arte e al disegno infantile alla narrazione e all’espressività teatrale e multimediale.

L’obiettivo del protocollo è quindi la condivisione dei processi formativi messi in campo dagli enti firmatari e delle produzioni sperimentali di didattica interculturale legata al “costruire cittadinanza”. I soggetti coinvolti potranno scambiarsi informazioni attraverso riunioni a scadenza periodica, mettendo in rete informazioni, valutazioni, strategie e verificando l’efficacia dei progetti già in atto.

Una condivisione assicurata, dal punto di vista operativo, da un comitato tecnico scientifico composto da tre rappresentanti del Miur e da un rappresentate per ognuna delle associazioni firmatarie del protocollo, che garantirà il monitoraggio degli aspetti gestionali, organizzativi e di coordinamento, nonché delle iniziative intraprese.

Nel dettaglio dell’accordo, Focus dovrà promuovere una “Scuola delle storie” per la formazione degli insegnanti e degli operatori - anche in collaborazione con il Festival Internazionale del Teatro in Piazza di Santarcangelo - sui temi della diversità e dell’alterità. La Fondazione si impegna inoltre a promuovere l’espressione grafica e pittorica infantile anche attraverso laboratori e mostre permanenti, oltre a progetti didattici attraverso il patrimonio museale del territorio in collaborazione con altre realtà nazionali e internazionali.

Da parte sua, il Miur attiverà una collaborazione con gli Uffici Scolastici Regionali per favorire le tematiche specifiche del protocollo e promuoverà le iniziative previste anche attraverso il sito web del Ministero. L’accordo evidenzia infatti che, nel rispetto dell’autonomia didattica, organizzativa e di ricerca di ogni scuola, tra i compiti del Miur c’è anche quello di coltivare gli orientamenti assunti in molte scuole per ridefinire i contenuti e i saperi in una prospettiva autenticamente interdisciplinare, con l’integrazione di fonti, nuovi linguaggi della comunicazione visiva, modelli culturali ed estetici.

Un obiettivo indicato dalla normativa nazionale in materia ma anche dalla Conferenza europea di Sofia del 2004 sulla cittadinanza, da cui era emerso chiaro l’intento di “migliorare i programmi di insegnamento, i contenuti dei libri di testo e degli altri strumenti didattici, ivi comprese le nuove tecnologie, per formare un cittadino solidale e responsabile, che presenti un’apertura verso le altre culture, capace di apprezzare il valore della libertà, rispettoso della dignità umana, delle differenze e delle diversità”.

Monica Ricci, assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune Santarcangelo (firmataria del protocollo in qualità di presidente di Focus), dichiara: “Questo accordo ci permette di mettere in pratica più approfonditamente la convenzione da poco stipulata tra Focus e l'Unione dei Comuni Valle del Marecchia per la gestione del Cet (Centro Educativo Territoriale), organizzando momenti di formazione per gli insegnanti e interventi direttamente con i ragazzi. A Santarcangelo – prosegue l’assessore Ricci - la Didattica delle Arti è di casa: Federico Moroni e Flavio Nicolini furono tra i primi a parlarne, essendo loro stessi insegnanti prima e grandi artisti poi. L'arte viene vista in chiave inclusiva, permettendo al Cet di diventare un centro di sperimentazione a livello nazionale per l'integrazione scolastica delle disabilità e per l'intercultura. Il seminario che si svolgerà all'Itc i prossimi 6 e 7 settembre, rivolto ad educatori ed insegnanti, sarà fortemente orientato in questa direzione”.







Comune di Santarcangelo di Romagna – piazza Ganganelli, 1 – 47822 Santarcangelo - tel. 0541/356.111, fax. 0541/626.464
Partita Iva/Codice fiscale 01219190400 - Sito realizzato dai Servizi di Comunicazione – piazza Ganganelli, 7
E-mail:urp@comune.santarcangelo.rn.it
Posta Elettronica Certificata:pec@pec.comune.santarcangelo.rn.it - Web design: Made Network