Benvenuti nella rete civica dell'Unione di Comuni Valmarecchia
Il comune informa
Comunicati stampa
Archivio news




Homepage / Comunicati Stampa / Dettaglio documento
 
Sezione: Comunicati stampa
Categoria: Comunicati stampa

Giovedì 16 novembre torna “Cibo come cultura”: Valerio Braschi presenta il suo primo libro in biblioteca

Documento di martedì 14 novembre 2017

Domenica 19 la “Cheursa di Bech” chiude gli eventi della Fiera di San Martino

Conclusa con un grande successo di pubblico la Fiera di San Martino, proseguono le iniziative collaterali del programma 2017. Giovedì 16 novembre in biblioteca prende infatti il via la rassegna “Cibo come cultura. Dai sapori ai saperi” con un ospite d’eccezione: alle ore 21 il vincitore dell’edizione 2017 di Masterchef Italia Valerio Braschi presenta il suo primo libro “Mistery boy. La mia idea di cucina in 100 ricette”. Domenica 19 novembre in piazza Ganganelli invece, appuntamento con la “Cheursa di Bech”, la tradizionale manifestazione sportiva che di fatto chiude gli eventi della Fiera di San Martino.

Giunta all’undicesima edizione la rassegna “Cibo come cultura”, ideata e promossa da biblioteca Baldini, Fondazione Focus, Pro Loco Santarcangelo e Fiera San Martino/Blu Nautilus, propone conferenze, incontri e presentazioni di libri dedicati ai prodotti tipici e all’enogastronomia con piccole degustazioni finali. Il modo in cui viene preparato e consumato il cibo rappresenta un elemento culturale con tantissime implicazioni – sociali, antropologiche, economico-politiche e letterarie – che la rassegna ha l’obiettivo di approfondire e far conoscere.

Il sindaco Parma con Valerio Braschi, vincitore di Masterchef Italia 2017Giovedì 16 novembre alle ore 21 in biblioteca sarà dunque Valerio Braschi ad aprire il ciclo di incontri dedicati al cibo con la presentazione del suo primo libro “Mistery boy. La mia idea di cucina in 100 ricette” (Baldini & Castoldi, 2017). La rassegna prosegue poi giovedì 23 novembre, sempre alle 21, con la presentazione del libro “Vegetit. Le avanguardie vegetariane in Italia” (Cinquesensi, 2016) dell’autore Alberto Capatti che ripercorre la storia, dal primo Novecento fino al secondo dopoguerra, dell’ascesa del movimento vegetariano e naturista. “Cibo come cultura” si conclude giovedì 30 novembre con una serata dedicata al vino: Gigi Padovani presenta il libro “L’arte di bere il vino. E vivere felici” (Centauria, 2016).

Per maggiori informazioni: biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it - 0541/356299 (biblioteca), iat@comune.santarcangelo.rn.it - 0541/624270 (Pro Loco Santarcangelo).

Legata a “Cibo come cultura”, sempre in biblioteca l’associazione culturale La Santarcangelo dei Pittori propone un’esposizione di “Cibo e tradizioni raccontati attraverso i quadri” visitabile dal 16 novembre al 2 dicembre negli orari di apertura della Baldini.

Domenica 19 novembre alle ore 8 è infine in programma il ritrovo per la 43ma edizione della “Cheursa di Bech” organizzata da Atletica Rimini Nord. Alle 9,30 partiranno le gare non competitive di 9 e 3 chilometri, alle 9,35 le migliori giovani promesse e alle 10,30 il circuito competitivo omologato FIDAL (Federazione italiana atletica leggera). Risultati, classifiche e foto della manifestazione saranno pubblicati sul sito www.atleticarimininord.it.

Valerio Braschi – Mistery boy. La mia idea di cucina in 100 ricette

«Cosa farò da grande non lo so ancora. Però ai tanti giovani là fuori, così simili a me e a cui magari sono stati tolti di mano mestoli e coltelli a vantaggio di una carriera più o meno certa, vorrei dire: “Andate, cucinate! Fate i vostri piatti. Sentitevi liberi, non vi servono permessi per mettere una padella sul fuoco. Studiate, imparate, copiate, migliorate. Prendete a prestito. Provate, sbagliate e riprovate ancora. Assaggiate, conoscete. E date la paga a tutti”. Esiste forse una Mistery Box più grande della cucina? Vai al ristorante, sei emozionato da quello che vedi, ma il momento in cui ti porgono il menu è forse il migliore di tutti. Perché già il solo immaginare i piatti partendo dagli ingredienti ti esalta, anticipandoti le sensazioni che proverai, e dopo non è detto che sia ancora così, all’altezza delle tue aspettative. Quando iniziano ad arrivare i piatti ne osservi forma, colore, contenuto, li annusi prima ancora di assaggiarli. E una volta finito di mangiare, se è stata un’ottima cena ti ritrovi a pensare che è come se ti avessero appena raccontato una bellissima storia, piena di vita e di emozione. E pensi, be’, che cosa sono le ricette se non scatole dei misteri che passo dopo passo cercano di svelarti un mistero ancora più grande? È a questa domanda che ho provato a dare una risposta con il mio menu della finale, con i miei piatti, con le mie ricette, con questo libro».







Comune di Santarcangelo di Romagna – piazza Ganganelli, 1 – 47822 Santarcangelo - tel. 0541/356.111, fax. 0541/626.464
Partita Iva/Codice fiscale 01219190400 - Sito realizzato dai Servizi di Comunicazione – piazza Ganganelli, 7
E-mail:urp@comune.santarcangelo.rn.it
Posta Elettronica Certificata:pec@pec.comune.santarcangelo.rn.it - Web design: Made Network