Sezioni

Lotta alla processionaria del pino

Ripartita la lotta dell'amministrazione comunale sulle piante pubbliche contro la proliferazione della processionaria

I cittadini devono provvedere ai trattamenti sugli alberi privati. L’assessore Fussi: “Il metodo dell’endoterapia ci consente di prevenire la proliferazione del pericoloso insetto in maniera più efficace”

Ripartiranno nei prossimi giorni gli interventi di endoterapia a cura di Anthea su circa 300 piante pubbliche per prevenire l’infestazione da processionaria. L’intervento di profilassi voluto dall’Amministrazione comunale interesserà pini e cedri situati su strade e parchi pubblici al fine di evitare la formazione delle larve sulle piante che negli anni precedenti hanno manifestato i maggiori problemi poiché fortemente infestate, molto alte o poco accessibili con la piattaforma, o più in generale perché la rimozione meccanica degli insetti infestanti non è risultata efficace.

Se l’Amministrazione comunale farà la propria parte intervenendo sulle piante pubbliche attraverso l’endoterapia, che per essere efficace deve essere effettuata proprio nel periodo compreso tra novembre e dicembre, ai cittadini è richiesto di provvedere ai trattamenti sulle proprie alberature per non vanificare la profilassi effettuata, così come peraltro richiesto dalla normativa vigente a livello nazionale (Decreto Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali del 30.10.2017) e locale (ordinanza del sindaco n. 130 del 19.12.2016).

Per l’assessore alla Qualità ambientale, Pamela Fussi, “la lotta alla processionaria è molto importante poiché tale insetto può provocare gravi reazioni allergiche e infiammatorie sia negli animali che nell’uomo. È per questo motivo che l’Amministrazione comunale ha introdotto l’endoterapia come modalità innovativa di trattamento delle piante, dal momento che dovrebbe consentirci di essere più efficaci nell’affrontare una problematica molto sentita soprattutto da famiglie con bambini e proprietari di cani. Noi faremo dunque la nostra parte, ma chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini per un intervento tempestivo nelle proprietà private a partire dalle prossime settimane”.

In sintesi, l’endoterapia prevede l’utilizzo di un prodotto fitosanitario che viene iniettato nel sistema linfatico della pianta e non consente la formazione delle larve. Per saperne di più: www.comune.santarcangelo.rn.ithttp://processionaria.it/come-combatterla.

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/11/30 11:51:00 GMT+2 ultima modifica 2018-01-10T16:36:43+02:00