Sezioni

“Comunicare l’Europa”, il progetto dell’Amministrazione comunale a sostegno della cittadinanza europea si aggiudica un contributo della Regione

Fra le attività previste, due conferenze pubbliche, un sondaggio e un laboratorio teatrale con gli studenti

“Comunicare l’Europa”, il progetto candidato dall’amministrazione comunale ad accedere ai contributi della Regione Emilia-Romagna nell’ambito delle iniziative a sostegno della cittadinanza europea si è aggiudicato un finanziamento di 17.000 euro.

Prendendo spunto dalle difficoltà che l’Unione Europea incontra nel comunicare la propria azione nonché conquiste fondamentali come la pace, la libera circolazione delle persone, delle merci, dei capitali e dei servizi che - la storia insegna - non possono essere date come acquisite per sempre, il progetto intende promuovere una maggiore conoscenza dell’Europa e smantellare le tante fake news sull’UE.

Fra i mesi di ottobre e dicembre, “Comunicare l’Europa” proporrà diverse iniziative rivolte soprattutto ai giovani: da un sondaggio per comprendere come i temi europei arrivano in un piccolo centro alla realizzazione di due conferenze pubbliche per parlare della narrazione dell’Unione Europea fra realtà, realtà percepita dai cittadini e fake news. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un laboratorio teatrale con gli studenti delle scuole e la stampa di un’agile pubblicazione sull’Europa per analizzare e smascherare le più diffuse e tipiche false informazioni sull’Unione Europea, ma anche i limiti su come l’UE narra se stessa spesso attraverso linguaggi e formule troppo tecnocratiche e lontane dalle persone.

“Abbiamo deciso di partecipare al bando regionale con questo progetto per due ragioni fondamentali”, afferma l’assessora ai Fondi Europei Angela Garattoni. “Innanzitutto perché si tratta di un percorso che contribuisce a costruire, soprattutto nei giovani, una cittadinanza consapevole nei confronti delle istituzioni europee e locali. In secondo luogo – conclude l’assessora Garattoni – perché vogliamo avviare una nuova stagione di reperimento dei fondi europei partendo proprio da una riflessione e una conoscenza profonda di quelle che sono realmente le opportunità che l’Europa può offrirci, combattendo preconcetti e fake news”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/19 11:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-09-19T12:45:04+02:00