Sezioni

Canonica, al via le procedure per costruire la nuova scuola dell’infanzia che sarà completata a inizio 2019

Quinto e ultimo incontro della Giunta comunale nelle frazioni

Le frazioni sono luoghi dove la socialità si può ritrovare attorno a servizi che le rendono vive e funzionali: è per questi motivi che a Canonica riteniamo necessario realizzare la nuova scuola dell’infanzia i cui lavori partiranno nei primi mesi del 2018 e creare tutte le condizioni possibili affinché quanto prima possa aprire anche una farmacia. Con queste parole il sindaco Alice Parma ha aperto ieri sera (lunedì 29 maggio) allo Street Cafè, il quinto e ultimo incontro con le frazioni di fronte a circa sessanta residenti di Canonica, Montalbano, Stradone e Ciola. La Giunta comunale al completo ha illustrato il progetto e i tempi di realizzazione dell’opera sicuramente più attesa dagli abitanti di Canonica per la quale l’Amministrazione comunale ha stanziato 1,7 milioni di euro. Si tratta dell’investimento più corposo dell’intero mandato amministrativo, ha in sostanza esordito il sindaco Parma, ma siamo convinti che la nuova scuola e lo spazio destinato a centro civico ospitato all’interno della stessa, siano di fondamentale importanza per il rilancio della frazione che negli ultimi due anni ha comunque visto l’apertura di un bar, la sistemazione del campo di calcetto e altri interventi sulle aree verdi.
L’assessore ai Lavori pubblici Filippo Sacchetti ha quindi indicato il cronoprogramma per la costruzione della scuola materna che deve tenere conto delle complesse procedure relative alla gara di appalto: approvazione progetto definitivo da parte della Giunta comunale il 30 maggio; apertura bando entro giugno; presentazione offerte entro agosto e aggiudicazione definitiva entro il 2017. L’apertura del cantiere è prevista per l’inizio del prossimo anno, mentre i lavori verranno ultimati entro i primi mesi del 2019. L’utilizzo di pannelli prefabbricati a incastro dotati di tutte le caratteristiche tecniche per rendere l’edificio a basso impatto ambientale permetteranno infatti di ridurre i tempi di costruzione della scuola, che sarà dotata di pannelli fotovoltaici e solari oltre che di un sistema di ventilazione naturale. Tre le sezioni previste a cui si aggiunge un’aula magna di oltre 90 metri quadrati con ingresso autonomo da adibire a spazio civico, ma che in caso di necessità potrà portare le sezioni da tre a quattro.
Per quanto riguarda invece la farmacia, l’assessore alle Politiche sociali Danilo Rinaldi ha confermato l’intenzione da parte di privati di aprirne una a Canonica, subordinatamente al completamento di uno studio di sostenibilità economica dell’investimento necessario. Occorrerà pertanto attendere ancora qualche mese (i privati hanno tempo fino a settembre per confermare il loro interesse) per sapere se l’apertura della nuova farmacia potrà concretizzarsi.
Infine il vicesindaco Emanuele Zangoli, nell’illustrare i principali provvedimenti in campo tributario, ha messo in evidenza la costituzione di un fondo per ridurre il peso della tassa sui rifiuti (Tari) fino al 50 per cento nell’intento di favorire l’apertura nelle frazioni di nuove attività come bar, alimentari e negozi.
Altri argomenti sollevati dai presenti hanno riguardato la viabilità – con particolare riferimento a via Montalbano e ad alcune vie vicinali che necessitano di interventi di manutenzione – e la necessità di potenziare il trasporto pubblico.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/05/30 16:15:00 GMT+2 ultima modifica 2018-07-12T10:55:00+02:00