Sezioni

Gek Tessaro in biblioteca

Il 29 maggio alla Baldini laboratorio di educazione all’immagine con il noto illustratore per l’infanzia. Prenotazioni entro il 12 maggio

Gek Tessaro arriva alla Baldini. Martedì 29 maggio dalle 15,30 alle 18,30 si terrà infatti il laboratorio di educazione all’immagine con uno dei più noti illustratori per l’infanzia. “Due occhi, un naso e una bocca” è il titolo dell’incontro riservato a insegnanti, lettori volontari, studenti, artisti, e più in generale appassionati di illustrazione e letteratura.

Dato il numero di posti limitati (massimo 30), è obbligatorio prenotarsi inviando una mail a biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it entro sabato 12 maggio. Il laboratorio è a pagamento (20 euro). Ogni partecipante dovrà portare con sé collastick, forbici, penna biro.

Gek Tessaro – Autore poliedrico, Gek Tessaro si muove tra letteratura per l’infanzia (ma non solo), illustrazione e teatro. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”. Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi. La sua capacità di osservazione e di sintesi si riversa in performance teatrali coinvolgenti ed efficaci. Ha collaborato con diverse case editrici e i suoi libri hanno ottenuto importanti riconoscimenti: “Il salto. Di città in città” è stato selezionato tra i migliori 250 libri del mondo dalla Internationale Jugendbibliothek di Monaco di Baviera nel catalogo “The White Ravens 2005” e “Il circo delle nuvole” nel catalogo “The White Ravens 2008”. Del 2010 è invece il premio Andersen “miglior autore completo”, nel 2011 riceve il Premio nazionale Nati per legge (sezione “Nascere con i libri”). Con “Il cuore di Chisciotte” vince nel 2012 il Premio Andersen per il miglior albo illustrato, mentre del 2015 è il Premio Soligatto con “Gigina e Gigetta”. Nel 2016 vince il Premio Rodari – Città di Omegna – sezione spettacolo premio a “Il circo delle nuvole”, mentre nel 2017 vince il Premio Luigi Malerba per l’albo illustrato “Dimodoché”.

Presenta regolarmente spettacoli in teatri, scuole e biblioteche in tutta Italia. Ha partecipato a numerosi festival e manifestazioni culturali (tra cui: Scrittori in Città di Cuneo, Festival letterario di Gavoi, Festival della Mente di Sarzana, Burattinarte di Alba, Lector in fabula di Conversano, Avventure di carta di Galliate, Buck di Foggia, Casola… è una favola di Casola Valsenio, Arena delle balle di paglia a Cotignola, Biblofestival di Dalmine, Festival Mangiastorie di Brescia). Ha collaborato con: Teatro Nuovo di Verona, con la Fondazione Arena e con l’Orchestra “I virtuosi italiani” di Verona illustrando dal vivo, con la lavagna luminosa, “Pierino e il lupo”, “Il carnevale degli animali”, Britten, “Le quattro stagioni”, “Romeo e Giulietta”, “La bisbetica domata”. Ha partecipato a un progetto di collaborazione tra il Conservatorio “G. Verdi” di Milano il Conservatorio Rimskij-Korsakov di San Pietroburgo disegnando dal vivo le scenografie per l’opera La Bella dormente nel bosco di Ottorino Respighi. Collabora con il Teatro dell’Archivolto di Genova e con il CTA di Gorizia.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/04/26 13:50:00 GMT+2 ultima modifica 2018-07-12T10:54:58+02:00 — scaduto