Sezioni

Le iniziative per la Giornata della Memoria entrano nel vivo con alcune variazioni di programma

In partenza i quattro ragazzi di Santarcangelo che partecipano al progetto “Promemoria Auschwitz” grazie al sostegno dell’Amministrazione comunale

Entrano nel vivo le iniziative per la Giornata della Memoria: dopo i primi giorni di eventi dedicati alle scuole, cominciano venerdì 25 gennaio gli appuntamenti aperti a tutta la città.

Lieve variazione di programma per il film “L’uomo dal cuore di ferro” di Cédric Jimenez (2017), che diversamente da quanto comunicato inizialmente sarà proiettato al Supercinema (sala Wenders) venerdì 25 e sabato 26 gennaio alle ore 21,15, domenica 27 gennaio alle 19 e alle 21,15, martedì 29 e mercoledì 30 gennaio alle ore 19. Ispirato dal romanzo “HHhH” di Laurent Binet (premio Gouncourt del 2012), il film racconta la figura di Reinhard Heydrich, responsabile dell'intelligence SS poi protettore di Boemia e Moravia, tra i protagonisti della soluzione finale nei confronti degli ebrei.

Sabato 26 gennaio alle ore 10 la sala consiliare “Maria Cristina Garattoni” ospita invece la presentazione del progetto “Searching Schwarz”, realizzato nell’anno scolastico 2017/2018 da due classi della scuola media Franchini. Gli alunni della 3F racconteranno il loro lavoro – insieme alle insegnanti che lo hanno coordinato – al sindaco Alice Parma, alla 1E dell’Itse Molari e ai genitori che vorranno essere presenti. Al termine della presentazione, il sindaco accompagnerà gli studenti alla targa dedicata ai deportati e alle vittime santarcangiolesi dei campi di concentramento presso lo Sferisterio, per deporre una corona d’alloro e osservare un minuto di raccoglimento in ricordo delle 118 persone tra militari, civili e partigiani deportati dai nazifascisti.

Sempre sabato 26 gennaio, inoltre, alle ore 17 appuntamento in biblioteca per la presentazione del volume “Militari ebrei in Romagna. Tra grande guerra e leggi razziali” (Il Ponte Vecchio 2019), alla presenza dell’autore Alberto Gagliardo in dialogo con Patrizia Di Luca del Centro di ricerca sull’emigrazione – Dipartimento di Storia dell’Università di San Marino; l’incontro è realizzato in collaborazione con l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini. La biblioteca Baldini in questi giorni propone anche un percorso di lettura per i ragazzi e una raccolta cinematografica dedicata alla Giornata della Memoria.

Per quanto riguarda le scuole, la presentazione del volume “Sognando il cavalluccio marino” di Lidia Maggioli a quattro classi della scuola media Franchini è stata rinviata per ragioni organizzative, mentre alle letture per le scuole elementari hanno aderito anche tre terze della Pascucci, portando il totale a 23 classi partecipanti.

Con l’occasione, infine, l’Amministrazione comunale rende noto il proprio sostegno al progetto “Promemoria Auschwitz”, promosso dall’associazione Deina e dal Centro per la Pace di Cesena con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Nel gruppo di ragazzi che partiranno nei prossimi giorni per il viaggio di memoria che li porterà all’ex ghetto di Cracovia, al museo-fabbrica di Oskar Schindler e agli ex campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, infatti, ci saranno anche quattro giovani santarcangiolesi grazie al contributo del Comune, che ha coperto in parte la loro quota d’iscrizione.

Le iniziative per la Giornata della Memoria sono organizzate con il coordinamento del Comitato cittadino antifascista, tavolo di lavoro presieduto dal sindaco Alice Parma che riunisce Amministrazione comunale, Anpi e associazioni combattentistiche del territorio, enti pubblici tra cui l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea della Provincia di Rimini, scuole e forze politiche locali.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/23 13:35:00 GMT+1 ultima modifica 2019-01-23T13:34:12+01:00