Sezioni

Nasce il Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi

Il progetto sperimentato negli ultimi due anni diventa permanente

Il Consiglio comunale di martedì 29 maggio si è aperto con un’introduzione del presidente Stefano Coveri, che ha illustrato le regole di funzionamento dell’assemblea ai giovani ospiti che nell’anno scolastico 2017/2018 hanno preso parte al Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi.

Gli educatori della cooperativa Kaleidos di Faenza – che hanno curato il progetto – hanno quindi raccontato il lavoro svolto attraverso il blog https://ilcomunedeiragazzi.myblog.it/, presentato le principali novità di questa seconda edizione e sottolineato la modalità di svolgimento del progetto, che ha lasciato i ragazzi liberi di esprimere i loro punti di vista in modo rispettoso degli altri.

Sono stati poi gli stessi protagonisti a raccontare l’attività del Consiglio delle Ragazze e dei Ragazzi nell’anno scolastico 2017/2018, tra momenti di confronto, proposte per migliorare Santarcangelo, attività formative e giochi educativi.

L’assessore ai Servizi educativi e scolastici, Pamela Fussi, ha quindi illustrato la delibera per l’istituzione formale del Consiglio delle Ragazze e dei Ragazzi, riconoscendo l’importanza della partecipazione dei più piccoli alla vita pubblica e l’eccellenza del lavoro svolto nel corso delle due annualità. La delibera di istituzione del Consiglio – ha detto in sostanza l’assessore Fussi – pur prevedendo un regolamento per il funzionamento dell’assemblea, lascia ai futuri componenti della stessa il compito di redigerlo, con la finalità di non imporre regole pensate dagli adulti all’organo che d’ora in poi avrà il compito di rappresentare tutti i bambini e i ragazzi di Santarcangelo.

Dopo gli interventi dei consiglieri Andreazzoli (M5S), Novelli (Una Mano per Santarcangelo), Angeli (Pd), Berlati (Progetto Ci.Vi.Co.), Vicario (Forza Italia) e Montevecchi, il sindaco Alice Parma ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato al progetto, sottolineando l’importanza del Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze che non è il progetto di una singola classe, bensì un luogo di rappresentanza per tutte le scuole di Santarcangelo dal quale anche il Consiglio comunale degli adulti d’ora in poi non potrà più prescindere. La possibilità di instaurare un dialogo diretto con le principali istituzioni della città – ha sottolineato il sindaco – è un’opportunità straordinaria, che bambini e ragazzi hanno saputo cogliere dimostrando già in questi due anni di sperimentazione grande attenzione all’inclusione e capacità di proporre idee originali per Santarcangelo.

Dopo il voto di bambini e ragazzi, che simbolicamente hanno approvato all’unanimità l’istituzione del Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, il Consiglio comunale ha approvato la delibera con voto unanime.

A seguire, l’assemblea ha discusso la mozione in merito alle nuove modalità di raccolta dei rifiuti e relativa tariffazione presentata dai consiglieri Fabbri (Pd) e Zaghini (Sinistra Unita per Santarcangelo). Dopo un dibattito al quale hanno partecipato i consiglieri Novelli (Una Mano per Santarcangelo), Rinaldi e Martignoni (Pd) nonché Zaghini (Sinistra Unita), la mozione è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza più i consiglieri Novelli e Balducci (M5S), mentre si sono astenuti Vicario (Forza Italia) e Montevecchi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/05/30 13:06:01 GMT+1 ultima modifica 2018-10-15T16:08:04+01:00