Sezioni

Polizia municipale di Vallata, al via il piano di potenziamento delle attività. Fabio Cenni nominato nuovo comandante

Rafforzato il presidio del territorio: turni serali, controllo dei veicoli, monitoraggio dei parchi ed educazione stradale fra i principali obiettivi

NOVAFELTRIA – Via libera della Giunta dell’Unione di Comuni Valmarecchia al programma di potenziamento dell’attività della Polizia municipale di Vallata e alla nomina del nuovo comandante del Corpo. A sostituire Ivano Vandi, passato alla Pm di Rimini, sarà Fabio Cenni. 48 anni, una laurea in Giurisprudenza e una lunga esperienza all’interno della Polizia municipale maturata in diversi comuni, dal 1999 in forza al comando di Santarcangelo con il ruolo di ispettore a partire dal 2008. Con il decreto di nomina firmato dal presidente dell’Unione Marcello Fattori sono state assegnate anche le funzioni di vice comandante, che restano in capo all’ispettore Paola Tinti.

Il progetto di potenziamento dell’attività della Polizia municipale di Vallata prevede in particolare un presidio del territorio più ampio grazie ad un ancora più puntuale coordinamento delle attività sia in termini di organizzazione che di procedure. L’intento delle amministrazioni comunali e dell’ente Unione è infatti garantire una presenza costante degli agenti sul territorio al fine di ridurre quella percezione di insicurezza che ha un’incidenza negativa sulla qualità della vita di tutti.

I principali obiettivi del progetto riguardano il potenziamento dei servizi nelle ore serali (i cui turni saranno assicurati per almeno quattro giorni a settimana) e l’attività di controllo dei veicoli, dalla velocità alla presenza della polizza di responsabilità civile, dall’avvenuta revisione degli stessi al contrasto all’uso del cellulare nelle forme non consentite.

La presenza degli agenti nelle ore serali permetterà non solo di monitorare e contrastare fenomeni di disturbo della quiete pubblica, ma di svolgere anche quelle funzioni di vigilanza proprie della Pm come il rilievo di incidenti stradali, il controllo dell’abusivismo commerciale e delle attività di intrattenimento, permettendo alle altre forze di polizia di dedicarsi soprattutto alle attività di contrasto di furti, rapine e più in generale di ordine e sicurezza pubblica.

Da sottolineare, inoltre, l’attenzione riservata ai controlli nei parchi anche in riferimento al corretto comportamento dei possessori di cani, con la possibilità di elevare le sanzioni previste dai regolamenti in caso di infrazione, nonché l’attività di collaborazione e di supporto della Polizia municipale ai gruppi di vicinato al fine di favorire – nei Comuni interessati dall’iniziativa – le relazioni fra le persone coinvolte da queste forme di controllo da parte delle comunità.

Fra gli obiettivi prioritari del programma di attività della Polizia municipale permane inoltre l’educazione stradale. In una logica di prevenzione basata su cultura della conoscenza e rispetto delle regole e delle persone, ogni anno sono centinaia i bambini e i ragazzi coinvolti in attività teoriche e pratiche attraverso le scuole. Un’attenzione che si estende sia ai neo-patentati che alla cosiddetta terza età, con risultati particolarmente significativi per quanto riguarda la partecipazione.

Da Daniele Amati – assessore alla Polizia Municipale – a nome della Giunta e degli assessori alla sicurezza dei Comuni, arrivano parole di apprezzamento nei confronti di Ivano Vandi sia per la dedizione che per la professionalità dimostrate nel ricoprire la carica di comandante della Polizia municipale. Al nuovo comandante Cenni e al vice Tinti va invece l’augurio di buon lavoro per l’importante compito che sono chiamati ad affrontare al servizio della comunità.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/07/27 12:45:00 GMT+2 ultima modifica 2018-07-27T14:31:42+02:00