Sezioni

Via Emilia, entro un anno la nuova pista ciclabile tra Santa Giustina e la stazione ferroviaria

L’opera fa parte del Piano di iniziativa privata “Bornaccino”. Venerdì 4 maggio la firma della variante alla convenzione urbanistica

Entro un anno la città di Santarcangelo avrà una nuova pista ciclabile che collegherà l’abitato di Santa Giustina alla stazione ferroviaria. Verrà infatti firmata domani (venerdì 4 maggio) la variante alla convenzione urbanistica relativa al Piano di iniziativa privata “Bornaccino” che, dopo l’approvazione del maggio 2017, diventerà così definitivamente attuativa. La novità più importante dell’accordo raggiunto tra l’Amministrazione comunale e la società Bornaccino riguarda proprio il nuovo collegamento ciclo-pedonale, che dovrà essere realizzato entro marzo 2019.

Per l’assessore ai Lavori pubblici, Filippo Sacchetti, si tratta di un risultato particolarmente importante perché rilevante è la portata delle dotazioni pubbliche inserite nella convenzione urbanistica approvata lo scorso anno. Prima fra tutte, la nuova pista ciclabile che verrà realizzata nel tratto compreso tra via Pedrizzo e la Strada di Gronda e poi fino alla stazione ferroviaria in via Pasquale Tosi, per un importo complessivo di circa 520mila euro. “Si tratta di un’opera molto attesa – dichiara l’assessore Sacchetti – sia dai residenti di Santa Giustina che la utilizzeranno per raggiungere il centro, sia dai lavoratori che ogni mattina devono raggiungere la zona artigianale. Ringrazio dunque gli uffici comunali per aver chiuso un’operazione di grande portata che restituisce alla città importanti opere pubbliche, indicando al tempo stesso tempi certi per la loro realizzazione”.

Oltre alla pista ciclabile verrà infatti completata la rotatoria realizzata all’altezza di via Montalaccio, nonché razionalizzati alcuni accessi lato monte della via Emilia, con relativo tombinamento del fosso lato mare. Previsto infine lo spostamento dell’elettrodotto presente nell’area.

“Siamo particolarmente soddisfati perché questo risultato è frutto di un intenso lavoro portato avanti fin dal 2012, da quando cioè i privati depositarono in Comune una richiesta di variante al piano urbanistico. Parallelamente – conclude l’assessore Sacchetti – abbiamo creato le giuste condizioni per l’insediamento di un nuovo comparto nell’area artigianale di Santa Giustina, andando così a completare una zona produttiva di particolare valore per Santarcangelo e l’intero territorio provinciale. Il che significa offrire nuove opportunità di lavoro, oltre che confermare un ulteriore segnale di fiducia per l’economia della nostra città”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/05/03 14:47:56 GMT+2 ultima modifica 2018-07-12T10:54:59+02:00