Sezioni

Processionaria del pino: come combatterla

La cosiddetta processionaria del pino (Traumatocampa pityocampa) è un lepidottero defogliatore che attacca tutte le specie di pino e varie specie di cedro. Particolarmente colpiti dall'insetto sono il pino nero, il pino silvestre e il pino marittimo.

Compie una generazione all’anno. Le larve mature, in un periodo variabile a seconda delle condizioni climatiche dalla fine di febbraio all´inizio di aprile, abbandonano la pianta ospite e in fila indiana si dirigono in processione verso un luogo adatto in cui interrarsi.

Le infestazioni di processionaria interessano soprattutto le piante poste in aree soleggiate e si manifestano spesso con fluttuazioni graduali delle popolazioni, il cui culmine si presenta circa ogni 5-7 anni.

Per saperne di più: www.ermesagricoltura.it.

Interventi su suolo pubblico

Sono a carico del Comune di Santarcangelo (per eventuali segnalazioni rivolgersi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico)

Interventi nelle aree private

Sono a carico dei proprietari delle piante infestate.

Come comportarsi?

  1. Se si nota la presenza di nidi di processionaria sulla chioma di pini e cedri è necessario provvedere all'asportazione meccanica mediante taglio dei rami infestati. I nidi devono essere chiusi in appositi sacchi in materiale plastico al fine di evitare la dispersione in aria di parti pericolose e gettati nei cassonetti.
  2. Nell'asportare i nidi fare molta attenzione e usare le dovute precauzioni evitando il contatto con le larve: proteggere quindi il volto e le mani con guanti, occhiali, maschera, ecc.
  3. A fine estate (seconda metà di settembre) sarebbe opportuno effettuare un trattamento alla chioma con un insetticida microbiologico a base di Bacillus Thuringiensis (maggiori info in allegato).

Responsabile del procedimento

Mariangela Gentile

Riferimenti normativi

La lotta alla processionaria è regolamentata dal Decreto ministeriale del 17 aprile 1998
Ordinanza del Sindaco n. 130/2016

Allegati

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.