Sezioni

Cura e adozione delle aree verdi

ll Regolamento "Fare Bene" individua le procedure per utilizzare e “adottare” le aree verdi pubbliche da parte di cittadini singoli e associati

I parchi, i giardini e in genere tutti gli spazi destinati a verde pubblico sono riservati al gioco libero, al riposo, allo studio, all'osservazione della natura e, più in generale, al tempo libero o ad attività sociali e/o ricreative e ne è dato libero accesso a tutti.

Le grigliate sono consentite solo nelle aree attrezzate con postazioni fisse barbecue.

Oltre alle normali attività (così come indicate più sopra), nell’ottica di promozione della cultura dei beni comuni l’Amministrazione comunale incentiva le seguenti attività:

Attività occasionali condivise con l’Amministrazione comunale

Attività come tagliare occasionalmente l’erba, effettuare piccole potature o manutenzioni del verde, organizzare momenti di aggregazione, fare lezione all’aria aperta, allestire mercatini di scambio/baratto, imparare a prendersi cura della natura.

Tali attività – a differenza di quelle indicate più sopra possono essere svolte soltanto se precedute da una comunicazione all’ufficio Verde, da effettuare con il modulo UTILIZZO PRIVATO OCCASIONALE DI AREA VERDE PUBBLICA (Allegato 1);

Altre attività svolte in collaborazione con l’Amministrazione comunale

Attività come realizzare percorsi avventurosi o didattici con movimenti di terra, costruire giochi o installazioni artistiche con materiali naturali, realizzare aree di sgambamento per cani.

Tali attività possono essere svolte individualmente o in gruppo rispettando le modalità del progetto CI.VI.VO. (poiché rientrano nella tipologia di volontariato civico), se autorizzate preventivamente a seguito di richiesta da effettuare con il modulo RICHIESTA DI ATTIVAZIONE GRUPPO CI.VI.VO E REALIZZAZIONE INTERVENTO DI CARATTERE LUDICO-RICREATIVO (Allegato 2);

Attività continuative svolte in collaborazione con l’Amministrazione comunale

Attività come tagliare periodicamente l’erba, sistemare panchine, tavoli o cestini, svolgere piccole manutenzioni, mettere a dimora piante, fiori, arbusti e simili.

Tali attività possono essere svolte individualmente o in gruppo rispettando le modalità del progetto CI.VI.VO. (poiché rientrano nella tipologia di volontariato civico), se autorizzate preventivamente a seguito di richiesta da effettuare con il modulo RICHIESTA DI ATTIVAZIONE GRUPPO CI.VI.VO E ADOZIONE DI AREA VERDE PUBBLICA (Allegato 3). L'autorizzazione si realizza attraverso la stipula di una convenzione fra il soggetto adottante e il Comune secondo lo schema CONVENZIONE DI ADOZIONE DI AREA VERDE PUBBLICA (Allegato 4)

Responsabile del procedimento

Mariangela Gentile

Allegati

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento per la cura e l'adozione delle aree verdi allegato. Qui sotto inoltre è disponibile tutta la modulistica.