Sezioni

Autorizzazione alla cremazione di salma

area tematica Servizi cimiteriali

Chi desidera essere cremato può far rispettare la sua volontà scrivendola in una disposizione testamentaria oppure iscrivendosi ad una Società di Cremazione. In mancanza di una volontà scritta il coniuge, oppure i parenti più prossimi, possono richiedere la cremazione sottoscrivendo una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per dar corso alla volontà del defunto.

Cosa fare

L'autorizzazione al trasporto del cadavere e alla cremazione è rilasciata dal sindaco del comune in cui è avvenuto il decesso.

Le destinazione delle ceneri può essere:

  • tumulazione in loculo, ossario, nicchia cineraria, tomba di famiglia ecc.;
  • affidamento familiare (l’affidamento viene autorizzato dal comune di conservazione);
  • dispersione nel cimitero (cinerario comune o giardino delle rimembranze);
  • dispersione in natura (terreno al di fuori dai centro abitato, fiume, lago, mare). L’autorizzazione alla dispersione viene rilasciata dal comune di decesso all’interno della Regione Emilia-Romagna dal comune in cui viene effettuata negli altri casi.

Solitamente sono le imprese di pompe funebri ad espletare le pratiche per le autorizzazioni su incarico dei familiari.

Responsabili del procedimento

Roberto Proti e Piera Garattoni

Riferimenti normativi

D.P.R. n. 285 del 10.09.1990: "Regolamento di Polizia Mortuaria"
Legge 28/2/2001 n. 26 articolo 1, comma 7 bis
Legge 30/3/2001 n. 130 articolo 5

Allegati

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.