Sezioni

Attestazione idoneità abitativa

tutte le informazioni per richiedere il rilascio o il rinnovo dell'idoneità alloggiativa

A che cosa serve?

  • Serve ai cittadini non italiani per ottenere il nulla osta dalla Prefettura per i visti relativi ai ricongiungimenti familiari e per il rilascio della carta di soggiorno;
  • Serve ai datori di lavoro italiani per ottenere il nulla osta dalla Prefettura per il rilascio di un permesso di lavoro subordinato per cittadini non italiani.  

N.B. L'attestazione rilasciata ha validità di 6 mesi. Alla scadenza si può chiedere il rinnovo.

Presentazione della domanda

Sia per il rilascio che per il rinnovo del certificato, è necessario presentare domanda allo Sportello Unico per l'Edilizia su modulo reperibile on line (vedi allegato), oppure presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico.

La domanda dovrà essere corredata di:

  • una copia della planimetria catastale in scala 1:200 o del rilievo dello stato di fatto in scala 1:100 o comunque quotato e firmato da un tecnico abilitato, oppure una copia del progetto approvato;
  • due marche da bollo da 16 euro (una per la richiesta e una sull'attestazione rilasciata dallo Sportello Unico per l'Edilizia);
  • fotocopia di un documento in corso di validità;
  • versamento di 15 euro per diritti di segreteria.

Non sarà eseguito sopralluogo.

Come effettuare il versamento

Il versamento dei diritti di segreteria si può effettuare:

  • presso la Tesoreria comunale banca RiminiBanca Credito Cooperativo di Rimini e Valmarecchia S.C. - piazza Marini 31/34 (codice Iban: IT 65 E 0899568020022000022206)
    oppure
  • sul conto corrente postale n. 13197470 intestato a "Comune di Santarcangelo di Romagna - Servizio Tesoreria"
    oppure
  • on line sul portale di PayER

Abitabilità per ricongiungimento familiare

In caso di ricongiungimento familiare aggiungere ai documenti sopra elencati:

  • copia abitabilità o estremi del certificato di abitabilità per gli edifici ultimati tra 01/01/1953 e il 25/11/2002;
    oppure:
  • copia della richiesta di abitabilità con timbro di ricevuta presentata dal tecnico allo Sportello unico dell'edilizia (edifici ultimati dopo il 26/11/2002);  
    oppure:
  • dichiarazione sul possesso dei requisiti igienico-sanitari dell'alloggio rilasciata da un tecnico abilitato (per alloggi ultimati prima del 31/12/1952).

Per ottenere tali documenti con l'attestazione dei requisiti igienico-sanitari occorre integrare la richiesta con i dati relativi all’abitabilità dell’alloggio, nelle modalità di seguito indicate.  

Alloggi costruiti prima del 1953

Per gli alloggi ultimati prima del 31/12/1952 l’abitabilità non può essere certificata. Occorre quindi una dichiarazione resa da un tecnico abilitato sul possesso dei requisiti igienico-sanitari dell’abitazione (vedi modulistica).

Alloggi costruiti tra il 1953 e il 2002

Per gli alloggi ultimati tra il 01/01/1953 e il 25/11/2002 l’abitabilità è attestata tramite un certificato rilasciato dal Comune.
Se il proprietario non è in possesso di tale certificato di abitabilità deve fare un accesso agli atti allo Sportello unico dell’edilizia, che provvederà a rilasciarne una copia.

Alloggi costruiti dopo il 2002

L’abitabilità per gli alloggi ultimati dopo il 26/11/2002 viene attestata per decorrenza dei termini di 90 giorni dalla presentazione della richiesta di abitabilità presentata dal tecnico allo Sportello unico dell’edilizia.
Basta quindi presentare copia della richiesta del tecnico con il timbro di ricevuta.

Ritiro del certificato

Il certificato di idoneità alloggiativa dovrà essere ritirato allo Sportello Unico per l'Edilizia nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 11,30 alle 13.
Il certificato sarà rilasciato entro 15 giorni dalla presentazione della domanda a condizione che la documentazione richiesta sia completa.

Riferimenti normativi

D. Lgs. n. 286 del 25/07/1998
L. n. 94 del 15/07/2009
D.M. 05/07/1975

Responsabile del procedimento

Giorgia Briolini

Allegati

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.