Sezioni

Ci.vi.vo: attivita' di volontariato civico

referente comunale Enrica Bucci

Sono considerate “attività di volontariato civico”, rientranti nel progetto CI.VI.VO. le azioni poste in essere, in modo volontario e gratuito, per migliorare l’ambiente urbano, le relazioni sociali tra i cittadini e per promuovere servizi ricreativi e/o sportivi e ogni altra attività volta al miglioramento della qualità della vita, alla protezione dei diritti della persona, alla tutela e valorizzazione dell’ambiente, alla protezione del paesaggio e della natura, mediante svolgimento di funzioni complementari rispetto a quelle attribuite dalla legge al Comune.

Le attività di volontariato civico

Le attività possono riguardare, in particolare:

  • la manutenzione e pulizia di parchi e aree verdi pubbliche;
  • la manutenzione e pulizia di attrezzature pubbliche poste all’interno di parchi e aree verdi;
  • la potatura di piante poste in aree pubbliche, la raccolta dei rifiuti sparsi, la pulizia di strade, piazze e arredi urbani;
  • l’aiuto alle persone anziane o disabili durante la quotidianità attraverso lo svolgimento di piccole commissioni, l’accompagnamento al di fuori dell’abitazione, il disbrigo di piccole pratiche amministrative;
  • attività di aiuto scolastico e ludico/ricreative rivolte a bambini in età scolare;
  • assistenza per la realizzazione di iniziative culturali, manifestazioni, eventi sportivi;
  • la segnalazione di aree di degrado o di fenomeni di aggregazione incompatibili con una pacifica e civile convivenza;
  • ogni altra attività ritenuta meritevole di valorizzazione, che non rientri tra le competenze istituzionali del Comune o di altri enti giuridicamente costituiti, svolta in modo volontario e gratuito.

Chi può partecipare

Possono essere ammessi allo svolgimento delle “attività di volontariato civico” i seguenti soggetti:

  • associazioni di volontariato e/o onlus;
  • comitati o Gruppi di cittadini;
  • singole persone, di età non inferiore a 18 anni.

Tutti coloro che partecipano alle “attività di volontariato civico” devono essere in possesso della capacità di agire; non è ammessa la partecipazione di soggetti minorenni, ancorché emancipati. La partecipazione è aperta a tutti i residenti e domiciliati nel comune di Santarcangelo, anche comunitari o stranieri, purché in possesso di idoneo titolo di soggiorno.

Redazione del progetto

È necessario redigere di comune accordo tra l’Amministrazione comunale e i soggetti realizzatori un apposito progetto che evidenzi i contenuti e gli scopi delle attività di volontariato civico che si andranno a realizzare.

I progetti dovranno indicare:

  • la specifica attività che si intende svolgere;
  • la durata dell’impegno assunto;
  • il nominativo di un responsabile, il quale sarà il referente nei confronti del Comune sia per la stipula della convenzione, sia per eventuali segnalazioni o comunicazioni; tale soggetto avrà altresì il compito di organizzare e dirigere il gruppo di persone impegnato nello svolgimento delle attività proposte;
  • eventuali  impegni richiesti all’Amministrazione comunale, ad esempio l’individuazione di uno spazio ove realizzare l’attività, la fornitura di strumentazioni tecniche, la fornitura di acqua e/o energia elettrica ecc.


Il progetto è sottoposto ad approvazione della Giunta comunale; con il medesimo atto si approva anche la bozza della convenzione che andrà a disciplinare le specifiche modalità di svolgimento delle attività e la durata della collaborazione.

Allegati e approfondimenti

Per ulteriori approfondimenti, è possibile consultare il vademecum in allegato che contiene anche un fac-simile di dichiarazione di adesione.