Sezioni

Imu e Tasi, valori aree fabbricabili

area tematica Tasse e tributi

Che cos'è un'area fabbricabile

Ai fini del versamento IMU un'area è da considerare fabbricabile se utilizzabile a scopo edificatorio in base allo strumento urbanistico generale adottato dal comune, indipendentemente dall'approvazione della regione e dall'adozione di strumenti attuativi del medesimo. Sulla base della vigente normativa regionale, lo strumento urbanistico generale è il Piano Strutturale Comunale (PSC).

La base di calcolo

La base di calcolo è il valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione.

Per l'anno 2018 sono stati confermati i valori minimi di riferimento già definiti per l'anno 2017 con Delibera di Giunta n. 36 del 4.4.2017 (valori medi) e Delibera n. 115 del 17.10.2017 (schede esplicative).

Per ognuno dei principali ambiti edificabili è stata predisposta una scheda con l’analisi dettagliata della situazione urbanistica, il calcolo esatto del valore in base all’indice edificatorio e l’eventuale applicazione di riduzioni (per situazioni di disagio o vincoli urbanistici) o migliorie (per situazioni di pregio).

I valori non possono essere considerati retroattivamente e saranno confermati automaticamente anche per le annualità future, salvo diversa delibera della Giunta comunale.

I valori sono distinti in base alle varie microzone, come modificate dalla delibera di Consiglio comunale n. 87 del 29.11.2016:

MICROZONA N. 1 Centro Storico
MICROZONA N. 2 Capoluogo
MICROZONA N. 3 San Michele - Bornaccino
MICROZONA N. 4 Sant’Agata – Spinalbeto
MICROZONA N. 5 Canonica – San Bartolo – Montalbano – Stradone
MICROZONA N. 6 San Vito – La Giola – Casale – Santa Giustina
MICROZONA N. 7 Montalaccio
MICROZONA N. 8 San Martino – Sant’Ermete

Ai sensi del vigente Regolamento IMU, nel caso in cui il soggetto passivo abbia già dichiarato o definito ai fini fiscali (successione, atto di compravendita, rivalutazione fiscale), per lo stesso anno o anni precedenti, un valore dell'area in misura superiore almeno del 20% rispetto a quello previsto dalle deliberazioni comunali, il maggiore valore va preso in considerazione anche ai fini del calcolo IMU.

Responsabili del procedimento

Omar Giorgi e Marisa Tonelli

Allegati

Qui sotto trovi gli approfondimenti e i materiali utili relativi al procedimento.