Sezioni

Tassa sui rifiuti (TARI) - agevolazioni per utenze non domestiche

Le richieste di agevolazione possono essere presentate dall'1 giugno 2018 al 16 luglio 2018

Per l’anno 2018 la Giunta comunale ha stanziato un fondo per concedere agevolazioni sulla Tassa Rifiuti a particolari categorie di utenze non domestiche, suddiviso in due distinti bandi.

Riduzione per utenze non domestiche in difficoltà economico finanziaria

Il fondo a disposizione ammonta a € 20.000 (con eventuale graduatoria in caso di insufficienza).
Le istanze vanno presentate obbligatoriamente dall'1/6/2018 al 16/7/2018, nelle quali è necessario dichiarare il proprio reddito d’impresa per gli anni 2016 e 2017 (allegare documentazione dimostrativa).

Le categorie che possono far richiesta sono le seguenti:

Categoria N° Descrizione variazione % TARI 2014 rispetto a TARSU 2013
23 Mense, birrerie, hamburgherie    + 226,91%
27 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza piada, rosticcerie    + 143,09%
22 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub + 88,90%
9 Case di cura e riposo, affittacamere, B&B + 46,95%
24 Bar, caffè, pasticceria    + 45,13%
17 Attività artigianali tipo botteghe: Parrucchiere, barbiere, estetista, palestra    + 18,01%
10 Ospedale   + 15,38%
19 Carrozzeria, autofficina, elettrauto    + 14,81%
4 Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi    + 9,17%
25 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari    + 6,69%

Le percentuali agevolative sono le seguenti:

Scaglione di aumento tariffario nel passaggio da Tarsu 2013 a Tari 2014 % di riduzione
Aumento > 100% 30%
Aumento tra il 40% e il 100%  20%
Aumento tra lo 0 e il 40% 10%
Diminuzione tariffaria 0

Agevolazioni per nuove imprese aperte dall'1/1/2017

Il fondo a disposizione ammonta a € 10.000 ed è destinato a finanziare una riduzione sulla Tari 2018 del 50% per imprese situate nelle frazioni, del 30% per imprese collocate nel capoluogo.

Le istanze vanno presentate obbligatoriamente dall'1/6/2018 al 16/7/2018.

I richiedenti, infine, devono appartenere a una delle seguenti categorie ed essere ubicati nel territorio delle frazioni, diverse dal “Capoluogo”:
- 13 Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli
- 14 Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze
- 15 Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato
- 22 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub
- 23 Mense, birrerie, hamburgherie
- 24 Bar, caffè, pasticceria
- 25 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari
- 27 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza piada, rosticcerie

Per ulteriori informazioni consultare la Delibera di Giunta n. 30 del 6/3/2018

Come presentare richiesta di agevolazione

Occorre rivolgersi all'ufficio Tributi, presentando la modulistica in allegato.

Modulistica

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.