Sezioni

“Santarcangelo, respira la bellezza”: 50 appuntamenti dedicati alla cultura e all’arte da giugno a settembre

La suggestiva cornice dello Sferisterio farà da sfondo agli eventi estivi organizzati nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e distanziamento

Cinquanta appuntamenti fra giugno e settembre dedicati alla cultura e all’arte in uno scenario unico e suggestivo come lo Sferisterio, allestito a nuovo per l’occasione. L’estate santarcangiolese si presenta così con una pluralità di espressioni artistiche caratterizzate da originalità, ricerca e qualità: quattordici serate dedicate al cinema, numerosi appuntamenti musicali, il Festival del teatro, quello dei burattini e il Nòt Film Fest. E ancora: le conferenze, gli incontri letterari, la lirica, i “pensieri” dedicati a Tonino Guerra, Calici Santarcangelo e, per chiudere, le giornate di Cantiere poetico a settembre.

La grande arena dell’antico gioco del pallone col bracciale sarà dunque il punto di riferimento degli eventi della stagione estiva, un luogo già ampiamente collaudato per ospitare spettacoli dove potranno essere rispettate nel migliore dei modi le misure di sicurezza e distanziamento. Il torrione delle ex carceri farà da sfondo al palco di ampie dimensioni dotato di uno schermo cinematografico, mentre la parte riservata al pubblico potrà contare su attenzioni del tutto particolari: pedane in legno rialzate ospiteranno 350 poltroncine per una capienza di circa 200 posti (assegnati anticipatamente) a cui si potrà accedere da tre scale oltre a una rampa per disabili.

Dunque, uno spazio-spettacolo con uno speciale allestimento voluto dall’Amministrazione comunale per creare le migliori condizioni possibili per rilanciare – in un momento fra i più difficili mai vissuti – uno dei principali punti di forza della città: l’arte e la cultura. Non a caso il leitmotiv dell’estate 2020 sarà “Santarcangelo, respira la bellezza”.

Venerdì 26 giugno le musiche provenienti dall'Afghanistan aprono il cartellone degli eventi: Naghma è il titolo del concerto organizzato dallo Sprar Valmarecchia, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati costituito dalla rete degli enti locali, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato.

Anche la seconda serata è all’insegna della musica: "Musiche per l'Europa", il concerto dedicato alla giornata europea della musica, è in programma sabato 27 giugno. Simone Zanchini (fisarmonica), Andrea Alessi (contrabbasso), Stefano Bedetti (sax) e Marco Frattini (batteria) si esibiranno in una performance eclettica, un percorso musicale ricco di jazz e improvvisazione.

Lunedì 29 giugno appuntamento con l’ormai tradizionale Conferenza del Solstizio d’estate dedicata quest’anno alla figura di Ludovico Marini (1820-1888) mazziniano e primo sindaco di Santarcangelo (organizzazione Pro Loco e Biblioteca Baldini). Dal giorno successivo, martedì 30 giugno, prende invece il via la rassegna cinematografica curata dall’Associazione Dogville. Le migliori pellicole italiane e internazionali troveranno spazio nelle serate del martedì e del giovedì con molti dei titoli non visti a causa del lockdown iniziato a febbraio.

Uno dei più longevi appuntamenti estivi santarcangiolesi è quello con il Festival dei burattini (Focus, Musei Comunali) che quest’anno arriva a festeggiare il trentennale della rassegna. Quattro compagnie sapranno creare quell’atmosfera magica che solo il meraviglioso mondo del teatro popolare dei burattini è capace di offrire (1, 10, 31 luglio e 19 agosto). Sono dedicati ai bambini e ai ragazzi anche i due spettacoli dell’edizione outdoor di “Fuori Stagione” a cura di Teatro Patalò in programma il 3 e il 24 luglio.

Lunedì 6 luglio ben tredici fra poeti e scrittori svelano le loro anime invitati da Fara editore, mentre la settimana successiva dal 15 al 19 luglio lo Sferisterio diventa il centro della programmazione musicale di “Futuro Fantastico”, l’edizione di emergenza di Santarcangelo Festival 2050. “BISONTE”, il titolo della rassegna dedicata all’omonima canzone dei Camillas (in memoria di Mirko Bertuccioli, vittima del Coronavirus), che vedrà alternarsi ogni sera sul palco gruppi musicali legati al mondo delle etichette indipendenti italiane.

La lirica torna allo Sferisterio sabato 1° agosto con un format modificato per motivi organizzativi legati all’emergenza sanitaria: non potendo mettere in scena l’ormai consueta opera lirica con i cantanti provenienti dagli Stati Uniti la serata sarà all’insegna di un "Nuance di voci tra Piano e Forte" con il soprano Gabriella Morigi, il baritono Luca Grassi, il pianista Marco Rizzello e gli studenti dell'Accademia voci nel Montefeltro.

Martedì 4 agosto “I colori” della Milanesiana raggiungeranno Santarcangelo con una lectio illustrata di Vittorio Sgarbi su Guido Cagnacci, Tonino Guerra e Federico Fellini. La serata condotta da Elisabetta Sgarbi vedrà la partecipazione di Andrea Guerra. L’appuntamento successivo è certamente fra quelli più seguiti dell’estate santarcangiolese: anche Calici Santarcangelo, infatti, avrà quest’anno come punto di riferimento lo Sferisterio. Pro Loco e Città Viva danno appuntamento al 7 e 8 agosto per sperimentare nuove formule di condivisione del buon cibo e del buon vino, con l’anteprima di giovedì 6 agosto quando si potrà cenare all’interno dello Sferisterio.

Abbandona temporaneamente l’originale struttura itinerante la rassegna culturale I Denti Mancanti giunta alla settima edizione. Dal 14 al 16 agosto spazio dunque alle proposte artistiche che tendenzialmente trovano poco spazio nel panorama main stream.

Novità in vista anche per InVerso, l’iniziativa letteraria organizzata dall’associazione Interno 4, che quest’anno diventa autonoma rispetto a Cantiere Poetico. Dal 20 al 23 agosto appuntamento dunque con gli editori indipendenti per quattro giornate dedicate alla letteratura e alla lettura pubblica, due delle quali nell’ambito della rassegna “We Reading”.

Sono tre, invece, le serate di "Favole d'Agosto", la piccola rassegna di spettacoli e letture animate per bambini. Sabato 22, lunedì 24 e lunedì 31 agosto fiabe e letture animate per bambini e famiglie.

Il penultimo appuntamento è con la rassegna cinematografica Nòt Film Fest che si sposta di poco, dall’arena del Supercinema a quella dello Sferisterio. La terza edizione del festival di cinema indipendente organizzato dall’Associazione Culturale Kinetoscopio è in programma dal 27 al 30 agosto.

Chiude la stagione Cantiere poetico in programma la prima metà di settembre. La sesta edizione – ricchissima come sempre di incontri e presentazioni - punta a rafforzare il suo rapporto con l’evoluzione del linguaggio partendo dal dialetto fino ai linguaggi poetici contemporanei.

Per tutte le serate sarà possibile prenotare l’ingresso, facendo riferimento agli organizzatori delle diverse manifestazioni.

Nel presentare il calendario degli eventi estivi, l’assessore al Turismo Emanuele Zangoli sottolinea che “Si tratta di un vero e proprio progetto culturale reso possibile grazie alla partecipazione attiva di artisti, istituzioni culturali e associazioni della città. Un calendario di manifestazioni che, insieme all’esposizione di Spadoni al Musas, ai percorsi naturalistici in Valmarecchia, alle proposte delle associazioni del territorio fra cui la carta fedeltà e le Shopping Night di Cittaviva, ci riportano all’essenza del concetto di Cittaslow e del buon vivere, attraverso una idea di cultura pubblica diffusa e di turismo gentile”.

Il direttore della Fondazione Culture Santarcangelo Eugenio Tontini ha invece illustrato le caratteristiche tecniche e organizzative che rendono lo Sferisterio, un luogo estremamente versatile, in grado di adattarsi a eventuali modifiche disposte dai protocolli igienico-sanitari: uno spazio perimetrato, che consente il contingentamento degli accessi e permette di ospitare circa 200 spettatori, che potrebbero diventare 400 qualora le normative diventassero meno stringenti.

“Abbiamo scelto di valorizzare un luogo estremamente suggestivo, uno degli spazi simbolo di Santarcangelo – dichiara la sindaca Alice Parma – che da oggi diventa anche il punto di riferimento del calendario estivo della città. La rassegna, nata in questo periodo estremamente delicato, è un banco di prova importante per tutti: per chi abita, lavora, e chi visita la città. Se è vero che in questo momento è fondamentale la condivisione dello spazio pubblico, questo può passare solo da una collaborazione forte tra Amministrazione comunale, associazioni del territorio e privati”. “Proprio in tema di collaborazione – conclude la sindaca Parma – vorrei ringraziare le attività economiche della nostra città perché fin da subito hanno compreso che possiamo superare questa emergenza solo lavorando insieme”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/19 13:10:00 GMT+1 ultima modifica 2020-06-19T13:10:22+01:00