Sezioni

Messa in sicurezza, mobilità sostenibile e abbattimento delle barriere architettoniche: gli interventi in corso

Proseguono i lavori nelle vie Pascoli e Pedrignone, nel centro abitato della Giola e sul ponte Marecchia

Proseguono in diverse zone del territorio comunale gli interventi all’insegna della sicurezza, della mobilità sostenibile e dell’accessibilità.

Sono in corso i lavori finanziati da un contributo di 50mila euro dell’Agenzia Mobilità Romagna per la riqualificazione, messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche nelle vie Pascoli e Pedrignone. L’intervento consiste nel miglioramento, in termini soprattutto di accessibilità e sicurezza, di sei attraversamenti pedonali, un percorso protetto e quattro fermate dell’autobus: in questo caso i lavori sono ormai praticamente ultimati. È in corso nel frattempo anche la riorganizzazione della sosta dei veicoli con l’istituzione di un parcheggio per persone con disabilità, cinque stalli veloci e due di carico e scarico in sostituzione di quello presente all’incrocio tra la stessa via Pascoli e via Da Serravalle.

Avanzano anche le opere di collegamento ciclabile tra il capoluogo e le frazioni di San Martino e Sant’Ermete con la creazione della passerella ciclopedonale sul ponte Marecchia: attraverso gru e sollevatori, i mezzi situati sul letto del fiume stanno infatti procedendo a installare i moduli in acciaio (piloni, travi e altri componenti) agganciati alla struttura del ponte sulla SP49. Ultimata l’opera – salvo imprevisti entro la fine dell’estate – resterà da concludere l’ultimo tratto di collegamento ciclopedonale tra il ponte e la rotatoria con la Strada di Gronda, rispetto al quale sono in corso le attività di progettazione.

Cominciato all’inizio del mese di maggio e tutt’ora in corso, procede anche l’intervento di messa in sicurezza dell’abitato della Giola lungo la SP13bis. In questo caso, i lavori prevedono la realizzazione di un nuovo percorso pedonale e un attraversamento retroilluminato lungo via Santarcangelo-Bellaria, nel tratto compreso tra il cavalcaferrovia e l’incrocio con via Giola, riqualificando il marciapiede esistente, sostituendo o integrando la segnaletica. Come per la passerella sul Marecchia, anche la messa in sicurezza della SP13 bis dovrebbe concludersi entro la fine dell’estate.

Da qualche giorno, infine, è stato installato in via Ugo Bassi il dissuasore di velocità grafico, con software per la memorizzazione dei dati giornalieri sui veicoli in transito, per monitorare il livello di traffico e il superamento dei limiti di velocità, disincentivato con appositi messaggi in tempo reale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2024/05/23 13:09:47 GMT+2 ultima modifica 2024-05-23T13:09:47+02:00