Sezioni

Mobilità sostenibile, proseguono i lavori per le ciclabili di San Vito e lungo l’ex ferrovia Santarcangelo-Urbino

Da lunedì 17 a venerdì 21 giugno sensi unici alternati nelle vie San Vito e Gutenberg

Proseguono gli interventi per la realizzazione di due importati collegamenti ciclabili, finanziati grazie a quattro accordi urbanistici: a San Vito la ditta esecutrice ha avviato la realizzazione del tratto lungo il viale alberato, mentre nella zona Flora si va completando il secondo tratto della ciclabile lungo l’ex ferrovia Santarcangelo-Urbino. In queste fasi di avanzamento delle opere, sono previste modifiche alla viabilità con sensi unici alternati per consentire agli operai di poter lavorare in sicurezza.

A partire da lunedì 17 giugno – e fino a venerdì 21 – il tratto di via San Vito compreso tra le vie Giacomo Brodolini e Don Luigi Sturzo sarà percorribile a senso unico alternato regolato da impianto semaforico o, se necessario, da movieri. La modifica alla circolazione si rende necessaria per consentire la realizzazione dei collegamenti dell’illuminazione pubblica e della fognatura nell’ambito della nuova pista ciclabile, che completerà il collegamento tra il capoluogo e la frazione di San Vito.

Si tratta degli ultimi lavori prima dell’ultimazione del tratto che costeggia il lato destro di via San Vito che è ormai completato al pari di quello lungo via Don Luigi Sturzo, dove la ciclabile occupa il lato destro della carreggiata per lasciare spazio sul lato opposto a parcheggi. Nel frattempo, sono iniziati da qualche giorno i lavori che interessano il viale alberato: per non danneggiare né essere danneggiato dalle radici dei pini, il tracciato correrà vicino alle abitazioni, mentre il fondo sarà realizzato in calcestruzzo drenante con la protezione di un cordolo.

I lavori, che dovrebbero concludersi entro l’estate, prevedono anche la messa in sicurezza di quattro fermate del trasporto pubblico locale: una quinta pensilina davanti alle scuole è già stata riqualificata con un intervento non previsto inizialmente dal progetto.

Proseguono anche i lavori per la realizzazione del percorso ciclopedonale lungo l’ex ferrovia Santarcangelo-Urbino, che da lunedì 17 a venerdì 21 giugno dalle ore 7 alle 19 comporteranno anche il senso unico alternato in via Gutenberg, nel tratto compreso tra l’intersezione con la SP49 bis “via di Gronda” e i civici 6 e 8.

Le modifiche alla viabilità si rendono necessarie per i lavori di completamento del tratto compreso tra la rotatoria all’intersezione tra le vie Emilia, Tosi e Gronda e la via Budriolo, per una lunghezza totale di circa 700 metri, realizzato nell’ambito dell’accordo pubblico-privato Paglierani. Dopo la stesura del sottofondo e la predisposizione dell’illuminazione, il progetto prevede la realizzazione del manto in calcestre e di cordoli in corten. Il tratto realizzato nell’ambito dell’urbanizzazione Florina – tra le vie Budriolo e Trasversale Marecchia – è quasi ultimato, con l’eccezione del punto in cui è stato rinvenuto il manufatto risalente al tracciato dell’ex ferrovia, per il quale sono attese indicazioni da parte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Ravenna.

Nei giorni scorsi, infine, l’Amministrazione comunale ha rilasciato il permesso di costruire per il terzo tratto della ciclovia, che collegherà via Trasversale Marecchia con la nuova ciclabile di via Scalone.

“Con i due percorsi ciclabili in corso di realizzazione – dichiara il sindaco Filippo Sacchetti – diamo seguito alla programmazione, avviata già negli scorsi anni, volta a potenziare sempre più la rete della mobilità sostenibile di Santarcangelo. Il risultato, sarà quello della città dei 15 minuti: una città in cui ogni punto sensibile e luogo di interesse si potrà raggiungere in pochissimo tempo attraverso le connessioni e i collegamenti ciclopedonali”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2024/06/15 12:55:00 GMT+2 ultima modifica 2024-06-15T12:56:19+02:00