Sezioni

Prorogati i termini per l’iscrizione ai primi due corsi del Fablab

Entro il 18 febbraio 2022 iscrizioni al corso di stampa 3D “Dal disegno all’oggetto”

Prorogati di una settimana i termini per l’iscrizione ai primi due corsi online del nuovo Fablab di Santarcangelo: c’è tempo fino a venerdì 18 febbraio 2022 per presentare domanda di partecipazione al corso di stampa 3D “Dal disegno all’oggetto”, mentre scade venerdì 4 marzo il termine per l’iscrizione al corso “Making con Arduino”, dedicato alla progettazione con l’omonima piattaforma hardware.

I due corsi inaugurano l’offerta formativa del Fablab di Santarcangelo, il nuovo spazio dedicato ai giovani che avrà sede a partire da marzo nei locali della biblioteca Baldini. Un’offerta formativa completamente gratuita, incentrata sulla creatività e le competenze digitali, che proseguirà fino alla fine dell’anno – con l’esclusione del mese di agosto – tutti i sabati pomeriggio dalle 15 alle 17.

I primi due appuntamenti, destinati a un massimo di 35 partecipanti ciascuno di età compresa tra 14 e 35 anni, partiranno dalle competenze di base per arrivare gradualmente a progetti digitali sempre più divertenti e saranno realizzati online in preparazione a quelli in presenza dei mesi successivi.

Entrambi i corsi prevedono due lezioni: “Dal disegno all’oggetto”, dedicato a disegno e stampa 3D, si svolgerà sabato 19 e 26 febbraio (per le iscrizioni è disponibile il modulo https://cutt.ly/4I0VkLk). “Making con Arduino”, in programma sabato 5 e 12 marzo, consentirà invece ai partecipanti di scoprire la progettazione con la piattaforma hardware Arduino (iscrizioni al link https://cutt.ly/PI1uA7v).

Avviato in collaborazione con l’associazione Fablab Romagna e realizzato anche grazie a un contributo di 18mila euro della Regione Emilia-Romagna, il Fablab rientra tra le azioni previste dal progetto “T.anti corpi: assembramenti culturali e laboratori di comunità”, promosso dall’Amministrazione comunale per incentivare la partecipazione dei giovani e co-costruire insieme a loro le politiche per le nuove generazioni.

Al pari dello Spazio giovani che troverà sede nella ex scuola del Bornaccino una volta completato l’intervento di ristrutturazione, il Fablab nasce per incrementare l’offerta diffusa di luoghi di aggregazione, in cui ragazzi e ragazze possano vivere esperienze positive e costruire relazioni significative attraverso occasioni di socializzazione e apprendimento.

Per accompagnare in modo partecipativo l’apertura del Fablab di Santarcangelo, sui canali social del progetto “T.anti corpi” – profilo Instagram e pagina Facebook – è ancora aperto il concorso di idee per la scelta del nome, che prevede la possibilità di esprimere una preferenza fra Open, Oplà, Blab, Young net, Makerspace, Think&create, Make it!, Future space e altri nomi proposti dagli utenti.

I Fablab – abbreviazione di Fabrication laboratory (laboratorio di fabbricazione) – sono nati a inizio millennio negli Stati Uniti come luoghi di condivisione che mettono in comunicazione e facilitano lo scambio di idee, promuovendo la cultura del “saper fare” con particolare riferimento all’innovazione tecnologica.

A partire dalle loro capacità intrinseche in quanto nativi digitali, i ragazzi apprendono competenze spendibili sul mercato del lavoro, diffondendole sul territorio anche ad altre fasce della popolazione: il Fablab diventa quindi anche un polo d’innovazione sociale, perché favorisce la nascita di progetti, idee e start-up che si sviluppano localmente.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/11 14:06:00 GMT+2 ultima modifica 2022-02-14T10:30:14+02:00