Sezioni

Sabato 25 e domenica 26 maggio torna la Festa della Solidarietà

Venerdì 31 maggio iniziativa di sensibilizzazione per chi si occupa della cura di familiari non autosufficienti

Il fine settimana in arrivo vedrà il ritorno a Santarcangelo della Festa della Solidarietà, la due giorni organizzata dalla Consulta comunale del Volontariato e dalle cooperative sociali.

La tradizionale festa nata per sensibilizzare sui temi dell’inclusione, dell’empatia e dell’uguaglianza nella diversità, avrà inizio sabato 25 maggio alle ore 17 in piazza Ganganelli con il gioco della solidarietà. Un percorso a tappe lungo le piazze e i borghi del centro commerciale naturale sarà l’occasione per scoprire le associazioni e le cooperative sociali del territorio attraverso giochi e prove di abilità: si parte da via Don Minzoni con Acat e Banca del Tempo per imparare a fare la pasta, per poi proseguire in via Matteotti con Avis per “Gioca e fai centro!”.

Davanti alla sede IAT di via Battisti, l’associazione “L’incontro” propone invece un laboratorio olfattivo, mentre lungo la scalinata di via Saffi la cooperativa Akkanto offre l’occasione per provare a realizzare un video e in via Cavour gli Amici della Tanzania e Rompi il silenzio hanno messo a punto il gioco “Conoscenza, educazione e libertà”. Altri giochi saranno disponibili alla postazione di Caritas ed Emporio solidale in piazza Ganganelli, mentre in via Rino Molati la Fraternità e AG23 propongono un laboratorio di stampa. L’ultimo stand, in piazza Ganganelli, è di Valmarecchia solidale, che offrirà la cena a tutti coloro che completeranno tutte le attività.

Conclusi i giochi, alle 19,30 la tradizionale festa della ligaza nella grande tavolata accompagnerà in una serata di allegria e musica, allietata anche dalle canzoni di Mirella Domeniconi.

Domenica 26 maggio alle ore 15 torna invece la “Pedalata esagerata” che partirà da piazza Ganganelli e arriverà fino alla sede della cooperativa sociale Akkanto in via Balduccia, dove ai partecipanti darà offerta anche una gustosa merenda.

La settimana successiva, invece, sempre in piazza Ganganelli è in programma un momento formativo in occasione della Giornata del Caregiver familiare – istituita con la legge regionale 2/2014 per tutelare e valorizzare chi volontariamente, in modo gratuito e responsabile, si prende cura di una persona cara consenziente in condizioni di non autosufficienza o con necessità di ausilio per lunga durata. Dalle ore 10 alle ore 12 di venerdì 31 maggio gli operatori dei Servizi sociali e sanitari, le organizzazioni di volontariato, gli enti del terzo settore e familiari di persone in condizioni di fragilità/non autosufficienza forniranno informazioni per sensibilizzare sul ruolo dei caregiver familiari.

Azioni sul documento

pubblicato il 2024/05/21 13:24:05 GMT+2 ultima modifica 2024-05-21T13:24:05+02:00