Sezioni

Biblioteca e musei, tutti gli eventi del fine settimana

Sabato 2 febbraio nella galleria Baldini l’inaugurazione della mostra di Claudio Ballestracci

Un ricco fine settimana a Santarcangelo fra presentazioni di libri, mostre e incontri formativi. Giovedì 31 gennaio sono tre gli appuntamenti ospitati in biblioteca: alle 17,30 l’evento formativo promosso da FoCuS, alle 21 la conferenza della Società Operaia di Mutuo Soccorso e l’incontro del gruppo “GiuroDiLeggere”.

“Infanzia e natura. Il diritto di crescere all’aria aperta” è il titolo dell’iniziativa aperta a genitori, educatori e qualsiasi persona interessata, promossa da Fondazione Culture Santarcangelo insieme a Comunità educante territoriale (Cet) e Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità dell'Unione di Comuni Valmarecchia (Ceas). Dopo il saluto di apertura di Cinzia Casadei, assessore a Cultura, Scuola, Turismo e Sport del comune di Poggio Torriana, Valentina Bergonzoni della Fondazione Villa Ghigi di Bologna parlerà de “Il senso della relazione con la natura oggi”. A seguire, gli interventi “Alimentazione, movimento e natura” della dottoressa Monica Giungi, biologa nutrizionista specializzata in scienza dell’alimentazione, e “La scuola in Natura – l’educazione naturale all’aria aperta” di Chiara Tozzi della cooperativa sociale Atlantide. Pamela Fussi, assessore ai Servizi educativi e scolastici, qualità ambientale, sviluppo sostenibile e innovazione del Comune di Santarcangelo chiuderà il pomeriggio di approfondimento. Per maggiori informazioni: Focus 0541/624.703 – focus@focusantarcangelo.it.

Alle ore 21, invece, è in programma “Evoluzione e involuzione del lavoro dalle Soms ai Sindacati”, che rientra fra le iniziative per la celebrazione dei 150 anni della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Santarcangelo. Alla conferenza interverranno Massimo Bottini (presidente Società Operaia di Mutuo Soccorso), Mauro Mancini (consulente del lavoro Confcooperative Rimini), Don Andrea Turchini (parroco di Santarcangelo di Romagna) e Piero Ragazzini (segretario nazionale Cisl).

Alle ore 21 è in programma anche l’ncontro mensile del gruppo di lettura “GiuroDiLeggere” che in quest’occasione rifletterà sul libro di Cormac McCarthy “La strada”. La partecipazione agli incontri è del tutto libera ed informale; l’invito è pertanto rivolto a tutti coloro che amano leggere, e condividere con altri questa passione. Per informazioni: tel. 0541/356.299 - reciprociracconti@comune.santarcangelo.rn.it.

Tre invece le mostre visitabili alla galleria Baldini e al Musas. Fino a giovedì 31 gennaio la biblioteca ospita infatti l’esposizione “Blood on Blood” a cura di Alessandro Curti. Realizzata in occasione dell’evento di sensibilizzazione di ADMO Emilia-Romagna (Associazione donatori di midollo osseo) del 27 gennaio scorso, la mostra unisce i progetti di Marta Viola e Stefania Spadoni (Sangue Bianco e Come mi senti) ed è caratterizzata da una forte componente emotiva e da una inaspettata carica vitale.

A questa, seguirà da sabato 2 febbraio la mostra “Con mano che vede, disegnare per allestire” basata sull’omonimo libro di Claudio Ballestracci edito da Panozzo (2018 – a cura di Maria Gregorio, prefazione di Massimo Pulini, contributi di Marco Antonio Bazzocchi e Daniele Serafini). Proprio sabato 2 febbraio alle ore 17 si terrà la presentazione del libro e l’inaugurazione dell’esposizione alla presenza dell’autore, di Massimo Pulini, con letture di Dany Greggio. La mostra sarà visitabile fino al 28 febbraio durante gli orari di apertura della biblioteca.

“Sciami” è invece il titolo della terza installazione con cui l’artista Leonardo Blanco dialoga con la collezione permanente del Museo storico archeologico. L’artista si è infatti accostato al patrimonio del Musas con una operazione di forte impatto visivo: un insieme di totem realizzati con legni di reimpiego, che diventano ponti di collegamento, appendici di continuità tra la vita sospesa del presente con la vita passata. La mostra – che fa parte del progetto “Arti per il contemporaneo. Arti per il territorio” finanziato dalla Regione Emilia-Romagna (L.R. 37/1994) – è visitabile sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 19 con ingresso gratuito.

Chiudono gli eventi del fine settimana, il Bookcrossing al Museo storico archeologico e “Trezza legge l’Iliade” alla Celletta Zampeschi. Al Musas dalle 15,30 alle 19 sarà infatti possibile lasciare un libro già letto e prenderne un altro coniugando il piacere della lettura con la visita al museo che, oltre alle installazioni di Blanco, ospita anche “Contaminazioni. Il Met va al Musas: le fornaci di Santarcangelo”. L’esposizione temporanea raccoglie appunto le fotografie della Fornace Salci, attiva nel corso del Novecento, in dialogo con i reperti archeologici del lavoro delle fornaci di età romana, esposti nella sezione archeologica del Museo. Infine, alle 17,15 presso la Celletta Zampeschi, Angelo Trezza prosegue la lettura dell’Iliade con i canti VIII, IX e X.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/29 13:28:06 GMT+1 ultima modifica 2019-01-29T13:28:12+01:00