Sezioni

Firmato l’accordo tra amministrazione comunale e organizzazioni sindacali sul bilancio di previsione 2018

Al centro del confronto i servizi scolastici e sociali oltre alla politica tributaria, con particolare attenzione alla rimodulazione dell’addizionale Irpef comunale

Firmato questa mattina (mercoledì 28 febbraio) l’accordo tra amministrazione comunale e organizzazioni sindacali sul bilancio di previsione 2018. Dopo diversi anni in cui il confronto tra le parti si concludeva con la sottoscrizione di un semplice verbale, dunque, Comune e sindacati tornano a firmare un documento condiviso di accordo in merito alle principali scelte amministrative e contabili dell’Ente.

Il confronto – condotto dal sindaco Alice Parma e dal vice sindaco Emanuele Zangoli con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali confederali Cgil, Cisl e Uil e dei pensionati Spi, Fnp e Uilp – si è concentrato prioritariamente sui temi dei servizi scolastici e sociali, oltre che sulla politica tributaria. Particolare attenzione alla rimodulazione dell’addizionale Irpef comunale, per la quale nel 2018 è previsto l’aumento della soglia di esenzione da 10.000 a 13.000 euro.

Alla consueta attenzione per le attività economiche, la cura del territorio e le azioni in ambito culturale, l’accordo affianca una presa di posizione relativa alle modalità di gestione degli appalti pubblici, al contrasto dell’evasione fiscale e del lavoro irregolare, sulla base di quanto stabilito dal “Testo Unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili” approvato nel 2016 dalla Regione Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/02/28 15:50:00 GMT+2 ultima modifica 2018-07-12T10:54:57+02:00