Sezioni

Fiume Uso, completata la bonifica dopo lo sversamento di gasolio

Segnalata al Comune di San Mauro Pascoli, la macchia è partita da un edificio sul territorio di Santarcangelo. Immediatamente attivate le misure di contenimento e bonifica, già accertate le responsabilità.

Il sindaco Parma: “Grazie a tutti per la collaborazione”

È pienamente rientrata la situazione del fiume Uso, che nelle ultime ore ha subito uno sversamento di gasolio a seguito del quale sono prontamente intervenute tutte le autorità competenti.

Nella serata di ieri (mercoledì 28 marzo), in seguito alla segnalazione di un cittadino che aveva notato una macchia scura sul fiume, il Comune di San Mauro Pascoli si è immediatamente attivato con Arpae, Hera,  Carabinieri compresi i Forestali e la Protezione civile di Bellaria Igea Marina per arginare il danno e svolgere i primi accertamenti sull’accaduto.

Verificato che l’origine dello sversamento era situata nel territorio di Santarcangelo, per la precisione nella frazione di San Vito proprio al confine con San Mauro Pascoli, l’amministrazione comunale si è attivata per assumere il coordinamento delle operazioni di bonifica del fiume Uso.

Rispetto alle modalità dell’accaduto sono in corso ulteriori accertamenti da parte delle forze dell’ordine, che hanno comunque fin da subito identificato e contattato il proprietario dell’edificio da cui lo sversamento è partito.

L’opera di bonifica – coordinata da Hera e Arpae – è stata immediatamente avviata con l’intervento della Protezione civile di Bellaria Igea Marina e della Valmarecchia, che hanno circoscritto la perdita grazie ad apposite barriere assorbenti collocate sia sul posto che più a valle nel corso del fiume, così da intercettare l’eventuale superamento delle prime barriere da parte della sostanza inquinante. La ditta Autospurgo Romagna srl, contattata dall’amministrazione comunale di San Mauro, ha quindi avviato l’opera di aspirazione del gasolio per mezzo di una pompa, che si è conclusa positivamente intorno alle ore 13.

In seguito a un’apposita ordinanza del sindaco di Santarcangelo, come previsto dalla normativa, i costi dell’intervento e di eventuali operazioni successive di ripristino delle condizioni ambientali saranno interamente addebitati ai responsabili dell’accaduto.

“Prima di tutto vorrei ringraziare sinceramente il Comune di San Mauro Pascoli e il sindaco Luciana Garbuglia – dichiara il sindaco Alice Parma – per la prontezza con la quale sono intervenuti e ci hanno avvisati dell’accaduto, consentendoci di subentrare in un coordinamento già avviato efficacemente. Allo stesso modo, il nostro ringraziamento va ai tecnici di entrambi i Comuni, al personale di Hera e Arpae, ai Carabinieri di Santarcangelo e San Mauro, alla Protezione civile di Bellaria Igea Marina e della Valmarecchia oltre che alla ditta Autospurgo Romagna, per aver fatto con prontezza e professionalità la propria parte nella gestione di questa emergenza, dimostrando l’importanza della collaborazione tra Enti diversi. Il fatto che questo intervento sia partito dalla segnalazione di un cittadino sammaurese – conclude il sindaco – dimostra una volta di più quanto siano fondamentali l’attenzione di tutti e il senso civico nella gestione del territorio e nell’affrontare simili emergenze”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/03/29 14:07:09 GMT+2 ultima modifica 2018-07-12T10:54:57+02:00