Sezioni

Tavolo del lavoro per la bassa Valmarecchia, questa mattina in Municipio il primo incontro

Il sindaco: “Replicare a livello locale il Patto per il lavoro dalla Regione”

Si è svolto questa mattina (lunedì 25 febbraio) in Municipio il primo incontro del tavolo del lavoro per la bassa Valmarecchia, proposto dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo per condividere con le parti sociali una progettualità comune per lo sviluppo e il benessere del territorio.

Il primo appuntamento – come spiegato in apertura dal vice sindaco Emanuele Zangoli – è servito per definire gli obiettivi del percorso che coinvolgerà amministratori dei Comuni di Santarcangelo, Poggio Torriana e Verucchio (presenti oggi i sindaci Alice Parma, Daniele Amati e Stefania Sabba), le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, le associazioni di categoria dell’industria (Confindustria e Api), del commercio (Confesercenti e Confcommercio), dell’artigianato (Confartigianato e Cna), della cooperazione (Legacoop e Confcooperative) e dell’agricoltura (Coldiretti e Cia). Presente a questo primo incontro, in rappresentanza del Ministero dell’economia e delle finanze, anche Gianluca Dente, direttore dell’area romagnola.

L’iniziativa nasce come proseguimento naturale dello studio condotto nel maggio scorso da Unioncamere per conto dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo, che prendeva in esame il posizionamento competitivo e gli scenari futuri della città, ma i cui contenuti sono facilmente estendibili ai Comuni limitrofi. A questo primo studio si è aggiunto, nel dicembre scorso, quello sul turismo condotto dal Cast (Centro studi avanzati sul turismo) dell’Università di Bologna – Polo di Rimini, mentre prenderà vita il prossimo 27 marzo la conferenza sul terzo settore e la cultura a partire dalla ricerca che sarà presentata da Aiccon (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Nonprofit), centro studi con sede a Forlì promosso anche in questo caso dall’Università di Bologna.

“L’intento di questo tavolo è di replicare a livello locale l’azione messa in campo dalla Regione Emilia-Romagna con il Patto per il lavoro, sottoscritto a fine 2018 insieme a tutte le parti sociali”, ha dichiarato il sindaco Alice Parma nel suo saluto iniziale. “Si tratta di avviare un percorso coordinato, in cui il confronto e la coesione tra i diversi soggetti coinvolti riescano a produrre le migliori strategie d’intervento possibili su un tema difficile come quello del lavoro nel territorio dei tre Comuni della bassa Valmarecchia. Quello di oggi è soltanto il primo passo – ha sostanzialmente concluso il sindaco – di un percorso comune che ci auguriamo possa produrre risultati che andrebbero sicuramente a beneficio di tutte le nostre comunità e rappresentare una sintesi territoriale della bassa Valmarecchia da portare a un futuro tavolo provinciale”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/25 13:55:00 GMT+1 ultima modifica 2019-02-25T14:10:48+01:00