Sezioni

Notifica registrazione operatore del settore alimentare

area tematica Imprese e Commercio

Descrizione

La registrazione avviene a seguito di notifica attestante il possesso dei requisiti generali e specifici richiesti dalla normativa comunitaria in relazione all’attività svolta, corredata dai documenti richiesti nei moduli allegati al presente atto (modello A1, A1 bis distributori automatici), che costituiscono parte integrante del procedimento che fa capo – in modalità telematica – allo Sportello Unico per le Attività Produttive, soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.

Il SUAP provvede all’inoltro telematico della documentazione al Dipartimento Sanità Pubblica dell’AUSL competente, il quale adotta modalità telematiche di ricevimento e trasmissione. Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL competente provvede alla registrazione delle informazioni atte a costituire l’anagrafe delle imprese/stabilimenti/strutture/veicoli interessati.

La registrazione non è soggetta a rinnovo. Eventuali comunicazioni al richiedente sono trasmesse esclusivamente dal SUAP.

Cosa fare

Ogni operatore del settore alimentare notifica ciascuno stabilimento/struttura/veicolo posto sotto il proprio controllo che esegua una qualsiasi delle fasi di produzione, trasformazione, somministrazione, distribuzione e trasporto di cui al precedente punto 1, tramite presentazione del modello A1/A1 bis:

  • al SUAP del Comune  dove ha sede operativa l’attività, per le attività  svolte in sede fissa;
  • al SUAP del Comune dove ha la residenza il titolare della ditta individuale o ha sede legale la società, per le altre attività con sede non fissa (ambulanti, mezzi di trasporto, distributori automatici, ecc).

N.B. L’OSA titolare di attività registrata/riconosciuta che detiene automezzi soggetti a registrazione a servizio della suddetta attività, è tenuto a presentarne la notifica al SUAP del Comune dove ha sede operativa lo stabilimento (anche nel caso in cui la sede legale dell’impresa sia altrove).

L’operatore del settore alimentare, già registrato, che intende apportare aggiornamenti di layout impiantistici o effettuare nuove produzioni, similari alla tipologia già registrata, o sostanziali modifiche strutturali e/o di tipologia produttiva, deve presentare al SUAP competente una comunicazione corredata da una relazione tecnica e da nuova pianta planimetrica con evidenziate le modifiche apportate e la disposizione delle attrezzature (layout), utilizzando il modello A1_ter.

Si precisa che è da considerarsi modifica produttiva la preparazione di alimenti, ai fini della loro somministrazione/vendita, adatti anche a persone intolleranti al glutine e che, comunque, non si configuri come produzione disciplinata dal D.Lgs. 111/92 (per la quale necessita specifica autorizzazione ministeriale).

Non è da considerarsi modifica strutturale/produttiva l’allestimento di spazi esterni per la somministrazione stagionale/temporanea degli alimenti abitualmente prodotti presso gli esercizi (dehors).

Cessazione temporanea o chiusura attività

L’operatore del settore alimentare deve altresì comunicare al SUAP di competenza la cessazione temporanea e/o la chiusura di attività soggette a registrazione. Al fine di mantenere efficiente l’archivio delle attività registrate presso le AUSL, il Servizio competente - qualora nel corso delle attività di controllo ufficiale evidenzi situazioni per le quali l’OSA non abbia provveduto a comunicare la cessazione temporanea o la chiusura di una attività - provvede d’ufficio all’aggiornamento dell’ archivio e ne informa il SUAP.

Cessione di azienda

La cessione di azienda deve essere comunicata dal nuovo titolare. In tale ultimo caso (cambio di gestione a seguito di cessione d’azienda o di quote societarie della stessa), qualora non vengano apportate modifiche strutturali o produttive o di attrezzatura, trattandosi di attività già registrata, non è richiesta la presentazione della documentazione tecnica già in possesso dell’autorità di controllo.

La sospensione o la cessazione dell'attività va notificata con le stesse modalità delle precedenti su apposito modello A1 di sospensione/cessazione.

Costi

Diritti di segreteria AUSL per un importo di 20 euro, da versare con una delle seguenti modalità:

  • C/C postale n. 10970473 intestato a Azienda USL Rimini - Servizio tesoreria
  • bonifico IBAN: IT49E0601013200100000300086, intestato a Azienda USL Rimini presso Carim Rimini

Responsabile del procedimento

Donatella Casadei

Riferimenti normativi

  • Reg. CE 852/2004
  • Determina della Regione Emilia-Romagna n. 9223 del 01/08/2008
  • Deliberazione assembleare n. 69 del 22.12.2011

Allegati

Qui sotto trovi la modulistica relativa al procedimento.