Sezioni

Istat, al via l'indagine su bambini e ragazzi: comportamenti, atteggiamenti e progetti futuri

L’obiettivo è raccogliere informazioni su alcuni aspetti fondamentali della vita quotidiana di ragazzi e ragazze tra gli 11 e 19 anni residenti in Italia

DAL SITO DI ISTAT

Che cosa è

L’indagine “Bambini e ragazzi: comportamenti, atteggiamenti e progetti futuri” è condotta dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) con l’obiettivo di raccogliere informazioni su alcuni aspetti fondamentali della vita quotidiana dei ragazzie ragazze tra gli 11 e 19 anni residenti in Italia. Ai giovanissimi che rientrano nel campione viene chiesto di compilare un breve questionario online accessibile anche attrverso smartphone, Attraverso domande semplici vengono raccolte informazioni sulle  relazioni con gli amici e con la famiglia, sull’utilizzo dei social media, sulla povertà educativa, sulla cittadinanza e il senso di appartenenza e sui progetti futuri delle nuove generazioni. Specifica attenzione viene dedicata ai ragazzi di cittadinanza straniera.
La rilevazione è inserita nel Piano statistico nazionale ed è stata attentamente seguita nella sua progettazione dall’Autorità garante per la protezione dei dati personali.

Chi risponde

All’indagine sono chiamati a rispondere circa 108.000 ragazzi e ragazze - italiani e stranieri - tra gli 11 e i 19 anni residenti in Italia

Come vengono scelte le famiglie

I bambini e i ragazzi sono stati estratti casualmente dagli archivi sulla popolazione dell'Istat. La strategia di campionamento consente di costruire un campione statisticamente rappresentativo della popolazione tra gli 11 e i 19 anni sia di cittadinanza italiana, sia di cittadinanza straniera (con particolare attenzione per le cittadinanze più numerose).

Qual è il periodo di rilevazione

La rilevazione si svolge dal 1 ottobre al 20 dicembre 2023

Come vengono raccolti i dati

I dati vengono raccolti esclusivamente tramite un questionario online. I ragazzi e le loro famiglie ricevono, via posta presso il loro indirizzo di residenza, una lettera informativa a firma del Presidente dell'Istat contenente indicazioni sull'indagine e le informazioni necessarie per accedere al questionario. La lettera è indirizzata direttamente allo studente, se maggiorenne, o alla famiglia se lo studente è minorenne. Le lettere rivolte agli studenti sono disponibili in 10 lingue oltre l'italiano: albanese, arabo, cinese, francese, inglese, romeno, russo, sloveno, spagnolo e tedesco. Il questionario è compilabile anche attraverso smartphone e disponibile per la compilazione nelle seguenti lingue: albanese, arabo, cinese, francese, inglese, romeno, spagnolo, tedesco, ucraino.

Come consultare i risultati dell'indagine

I principali risultati vengono resi disponibili sul sito dell'Istat, attraverso la pubblicazione di analisi ad hoc. I volumi curati dall'Istat sono consultabili nel Catalogo editoriale.
Per l'edizione del 2021 sono disponibili il report ed i microdati per la ricerca.

Obbligo di risposta

L’Istat svolge la presente rilevazione e i connessi trattamenti di dati personali nell’esecuzione di un compito di interesse pubblico. La rilevazione è infatti prevista dal Programma statistico nazionale in vigore (cod. IST-02607). Le informazioni fornite saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico.
La partecipazione all’indagine è volontaria. Chi esercita la responsabilità genitoriale nei confronti del minore (o il tutore, ove nominato) potrà negare il consenso a partecipare all’indagine.
Il Programma statistico nazionale in vigore è consultabile nella sezione Normativa del sito internet dell’Istat.

Tutela della riservatezza

I dati trattati dall’Istat per le finalità dell’Indagine sui comportamenti, atteggiamenti e i progetti futuri dei bambini e dei ragazzi sono tutelati dal segreto statistico (art. 9 d.lgs. n. 322/1989) e sottoposti alla normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento Ue 2016/679 e d.lgs. n. 196/2003). Informazioni sul trattamento dei dati personali rese ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679 (di seguito Regolamento)
Titolare del trattamento: il titolare del trattamento è l'Istat - Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 - 00184 Roma che, per le attività di raccolta e di elaborazione dei dati, ha designato al trattamento dei dati personali, rispettivamente, il Direttore della Direzione centrale per la raccolta dati e il Direttore della Direzione centrale delle statistiche demografiche e del censimento della popolazione (art. 2-quaterdecies d.lgs. n. 196/2003). 
Responsabile della protezione dei dati: il responsabile della protezione dei dati dell’Istat è raggiungibile ai seguenti indirizzi: Istat – Responsabile della protezione dei dati, Via Cesare Balbo, 16 - 00184 Roma; e-mail: responsabileprotezionedati@istat.it. 
Finalità del trattamento: i dati sono raccolti e trattati per la produzione di statistiche sui comportamenti, atteggiamenti e i progetti futuri dei bambini e dei ragazzi. 
Base giuridica: i dati sono trattati per la produzione di informazione statistica ufficiale e, quindi, per l'esecuzione di un compito di interesse pubblico affidato all’Istat (art. 1, comma 2, e art. 15 d.lgs. n. 322/1989); l’indagine è inserita nel Programma statistico nazionale 2020-2022, Aggiornamento 2022 (codice IST-02607), approvato con Dpr 11 luglio 2023. Il Programma statistico nazionale in vigore è consultabile nella sezione Normativa del sito internet dell’Istat.  
Fonte dei dati: il campione di individui coinvolto in questa indagine è stato estratto dal Registro Base degli Individui (Codice IST-02721). 
Diffusione dei dati: i dati saranno diffusi dall’Istat nel rispetto del segreto statistico, in modo tale che non sia possibile risalire alle persone che li forniscono o a cui si riferiscono, assicurando così la massima riservatezza agli interessati. 
Conservazione dei dati: i dati sono conservati per un massimo di 240 mesi al fine di seguire i percorsi di inclusione e scolastici degli intervistati, attraverso analisi di tipo longitudinale.

Titolare dei dati e responsabile del trattamento

Responsabile del trattamento: è designata responsabile del trattamento la Società aCapo Cooperativa Sociale Integrata che collabora con l'Istat nella gestione delle attività di assistenza alle unità di rilevazione (art. 28 Regolamento Ue 2016/679). 

Comunicazione dei dati: i dati potranno essere comunicati dall’Istat, esclusivamente per fini statistici, ai soggetti del Sistema statistico nazionale (art.6, comma 1, lett. b), d.lgs. n.322/1989). I medesimi dati potranno inoltre essere comunicati, per finalità di ricerca scientifica, alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art. 5-ter del d.lgs. n. 33/2013. 

Diritti degli interessati e diritto di reclamo: l’Istat garantisce, nei limiti previsti dal Regolamento, l’esercizio dei diritti degli interessati (artt. 15 e ss.), ad esclusione del diritto di opposizione al trattamento (art. 21, par. 6) e di quello di portabilità dei dati (art. 20, par. 3). L’esercizio del diritto di rettifica è garantito secondo le modalità indicate all’art. 6-bis del d.lgs. n. 322/1989 e all’art. 11 delle Regole deontologiche per i trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema statistico nazionale (allegato A.4 al d.lgs. n. 196/2003). Per l’esercizio dei predetti diritti è possibile scrivere al Responsabile della protezione dei dati dell’Istat agli indirizzi sopra indicati. L’interessato ha, inoltre, il diritto di presentare reclamo al Garante per la protezione dei dati personali o di adire le opportune sedi giudiziarie (artt. 77 e 79 del Regolamento Ue 2016/679). 

Contatti

Per informazioni e supporto è possibile contattare il numero verde gratuito 800.188.802 attivo per tutta la durata della rilevazione, da lunedì a sabato dalle ore 9:00 alle ore 21:00, escluso i festivi; oppure inviare una e-mail a ragazzi@istat.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2023/10/09 07:53:00 GMT+1 ultima modifica 2023-10-09T07:54:02+01:00