Sezioni

“Anteprima d’estate”, tre serate di eventi nel cortile della scuola Pascucci

Dal 21 al 23 giugno la rassegna che anticipa il cartellone estivo. Protagonisti saranno la fisarmonica di Simone Zanchini, la pittura di Giulio Turci e la figura di Suor Angela Molari

Tre serate al cortile della scuola Pascucci anticiperanno il cartellone degli eventi estivi all’arena dello Sferisterio, che prenderà avvio a fine mese (la conferenza stampa di presentazione è prevista per il 18 giugno). È quindi una vera e propria “Anteprima d’estate” quella programmata dall’Amministrazione comunale per il 21, 22 e 23 giugno, con tre serate che avranno per protagonisti la fisarmonica di Simone Zanchini in un tributo a Secondo Casadei, la pittura di Giulio Turci e la “Casa-museo” di via Don Minzoni, nonché la tredicesima edizione della conferenza del Solstizio d’estate, dedicata a Suor Angela Molari nella ricorrenza dei cento anni dalla nascita.

Si parte lunedì 21 giugno con “Casadei secondo me”, il tributo al compositore di “Romagna mia” da parte del “Simone Zanchini Quartet”. Santarcangelo celebra la giornata della Festa Europea della Musica con una rivisitazione delle melodie del Maestro del liscio romagnolo, capace di donare loro una nuova veste stilistica intrisa dalle contaminazioni della musica classica e del jazz. “In generale non mi sono mai interessati i tributi, gli omaggi, le rivisitazioni, le ho sempre trovate un po’ patetiche e legate al passato. Però quando mi è stato chiesto di fare un tributo a Secondo Casadei, non ho potuto rifiutare. Perché se nasci in Romagna e decidi, a sette anni, di suonare la fisarmonica, Casadei diventa automaticamente una tappa obbligatoria che invade felicemente la tua vita”, afferma Simone Zanchini. Insieme a lui saliranno sul palco Stefano Bedetti (sassofoni), Stefano Senni (contrabbasso) e Zeno De Rossi (batteria). Inizio ore 21,15, per informazioni e prenotazioni 0541/356.284 o l.torsani@comune.santarcangelo.rn.it.

La seconda serata di “Anteprima d’estate” è invece dedicata al pittore Giulio Turci (1917-1978), le cui figlie Miresa e Vilma nel febbraio scorso hanno donato all’Amministrazione comunale un’opera realizzata dal padre. “Turci ’64. Una serata dedicata a Giulio” è titolo dell’appuntamento in programma martedì 22 giugno alle ore 21. Dopo gli interventi di saluto della sindaca Alice Parma e della vicesindaca Pamela Fussi, interverranno Franca Fabbri (docente di Storia dell’Arte presso Laba, Libera Accademia di Belle Arti di Brescia) e Antonio Rigoli, presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria. Grazie alla figlia Miresa, infatti, la palazzina rosa in via Don Minzoni 49, casa di famiglia di Giulio Turci, è oggi una Casa-Museo dov’è possibile conoscere la storia e il vissuto dell’artista. Le note musicali dell’Accademia All-Music di Rimini accompagneranno la serata, ripercorrendo la passione per la musica del Giulio Turci violoncellista. Per informazioni e prenotazioni: biblioteca Baldini, 0541/356.299 e biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it.

La rassegna si chiuderà mercoledì 23 giugno con la “Conferenza del Solstizio d’estate” (inizio ore 21), dedicata quest’anno a Suor Angela Molari a duecento anni dalla sua nascita. Promossa da Fondazione Focus, biblioteca Baldini e Pro Loco, la serata, organizzata in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Marvelli”, vedrà gli interventi di Gabriele Gozzi (vicedirettore dell’Issr Marvelli) che parlerà della vita e delle opere della “Santa da Rimini”, mentre l’architetto Massimo Bottini illustrerà l’intervento di restauro e recupero del Convento delle SS. Caterina e Barbara.

Fondatrice della Congregazione delle Figlie dell'Immacolata Concezione di Santarcangelo (“Suore bianche”), Suor Angela Molari (1821-1887) nel 1856 acquista e fa restaurare l’antico monastero delle SS. Caterina e Barbara, in stato di abbandono a seguito della soppressione napoleonica degli ordini religiosi. Per informazioni e prenotazioni: Iat Santarcangelo, 0541/624.270 e iat@comune.santarcangelo.rn.it.

“Il cortile della scuola Pascucci, allestito come spazio spettacolo in vista del Festival del Teatro, farà da cornice a questa ‘Anteprima d’estate’, rassegna di tre appuntamenti serali che dal 21 al 23 giugno daranno il via alla ripartenza degli eventi a Santarcangelo”, commenta la sindaca Alice Parma. “Si tratta infatti del primo appuntamento di questo genere dopo le restrizioni imposte negli ultimi mesi dalla pandemia, un primo assaggio del ricchissimo calendario estivo che anche quest’anno avrà come principale punto di riferimento lo scenario dello Sferisterio, dove troveranno spazio cinema, musica, teatro e tanti altri spettacoli”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/06/11 13:35:00 GMT+1 ultima modifica 2021-06-16T10:57:35+01:00