Sezioni

Ambiente, efficientamento energetico: le scuole medie avranno lampade led e dispositivi di accensione di tipo elettronico

Aree produttive, con i progetti di forestazione urbana prevista la piantumazione di centinaia di alberi

Dagli interventi di efficientamento energetico sugli immobili del Comune ai progetti di forestazione urbana per ridurre le emissioni atmosferiche: la Giunta comunale, in coincidenza con il Friday for Future del 20 settembre, ha approvato ulteriori misure per contrastare l’emergenza climatica.

L’Amministrazione comunale continua dunque a mettere in atto interventi di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici e per la promozione dello sviluppo sostenibile. Nella sostanza, la prima misura riguarda la sostituzione degli attuali corpi illuminanti delle scuole medie per ridurre il consumo di energia elettrica: nella sede centrale e nella succursale della “Franchini” le lampade fluorescenti lasceranno il posto a lampade dotate di sorgente di emissione a led con dispositivi di accensione e alimentazione di tipo elettronico. Finanziati grazie a un contributo di 130.000 euro richiesto dall’Amministrazione comunale nell’ambito del cosiddetto Decreto crescita, i lavori saranno realizzati nell’arco di qualche mese.

La Giunta comunale intende inoltre dare corso a progetti di forestazione urbana nelle aree verdi pubbliche situate negli insediamenti produttivi. Con questa seconda misura è stata data indicazione al Settore Tecnico comunale di assumere ogni iniziativa che possa ampliare il patrimonio arboreo della città con particolare riferimento alle aree artigianali.

“L’obiettivo che vogliamo perseguire con gli interventi di forestazione urbana – commenta la vicesindaca e assessora all’Ambiente Pamela Fussi – è quello di piantare alberi nelle aree verdi pubbliche e in particolare in quelle presenti nelle aree produttive, con il duplice scopo di abbellire queste parti di città e di contribuire a rendere più sostenibile l’ambiente grazie all’azione di filtro per gli inquinanti dell’aria che svolgono”. “L’idea – conclude la vicesindaca Fussi – è quella di creare delle ‘Fabbriche dell’aria’ grazie alla messa a dimora di centinaia di alberi che permetteranno di aumentare la qualità dell’aria che respiriamo”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/23 12:15:00 GMT+1 ultima modifica 2019-09-23T12:13:38+01:00