Sezioni

Arredo urbano del capoluogo, iniziata la fase attuativa del censimento delle attrezzature completato nei mesi scorsi

Collocati nuovi cestini per i rifiuti dotati di posacenere e i pannelli turistici “Cosa fare a Santarcangelo” in diverse vie del centro. L’assessore Donini: “Due azioni concrete per migliorare l’immagine complessiva della città”

Il censimento dell’arredo urbano completato dagli uffici comunali nei mesi scorsi dà i primi frutti. Sono infatti due i progetti che l’amministrazione sta portando avanti da alcune settimane in diverse vie e piazze del capoluogo, inerenti ai cestini dei rifiuti e ai pannelli della segnaletica turistica.

Per l’assessore a Turismo e Sviluppo Economico, Paola Donini, l’amministrazione comunale sta dando corso alla fase attuativa che segue quella progettuale confluita nel cosiddetto ‘abaco’ dell’arredo. “Si tratta dei primi interventi che rientrano in un progetto più ampio sull’arredo urbano del capoluogo – dichiara l’assessore Donini – finalizzato a migliorare l’immagine della città e la qualità dello spazio pubblico. Il lavoro degli uffici comunali ha portato alla catalogazione di oltre 2.700 arredi, tra panchine, cestini, cartelloni pubblicitari, fontanelle e fioriere, parchimetri e portabiciclette. L’amministrazione, che attraverso il cesimento effettuato dispone ora di uno strumento per pianificare con maggiore uniformità gli interventi di manutenzione o sostituzione su oggetti e attrezzature che compongono l’arredo urbano, ha quindi deciso di partire dalla sostituzione di quei cestini dei rifiuti che sono risultati non più adeguati per le dimensioni o perché sprovvisti di posacenere, oltre che dalla collocazione di una segnaletica turistica più gradevole alla vista e soprattutto più completa e funzionale alle esigenze dei visitatori”.

Nel dettaglio, la prima delle azioni in corso riguarda appunto la collocazione di una trentina di nuovi cestini per i rifiuti con posacenere, che hanno sostituito quelli già in dotazione, più piccoli e dunque meno capienti. I nuovi contenitori sono stati collocati nei punti più strategici e di maggior afflusso nel centro e precisamente lungo viale Mazzini (nei pressi delle fermate del trasporto pubblico locale), nelle vie Pascoli e Andrea Costa, nel tratto compreso fra via Felici e l’incrocio con via Dell’Uso. Interessato dal progetto anche il parcheggio degli impianti sportivi di via Della Resistenza, mentre nei prossimi giorni saranno installati altri 11 cestini nel centro storico: i nuovi contenitori verranno collocati in piazza Marini, sotto il portico di via Garibaldi e in via Battisti. La sostituzione riguarderà inoltre piazzetta del Lavatoio, piazza Balacchi e via Garibaldi, in corrispondenza della fermata del trasporto pubblico locale a ridosso di piazza Ganganelli.

Il secondo progetto che sta interessando l’arredo urbano è il rifacimento della segnaletica turistica del capoluogo che lascia ora il posto a nuovi pannelli identificati dalla scritta “Cosa fare a Santarcangelo”, con il riferimento al sito turistico comunale http://www.santarcangelodiromagna.info, che ospita informazioni su eventi, musei e opportunità del centro commerciale naturale. Già sostituiti gli impianti del parcheggio e del parco Francolini, viale Mazzini – nei pressi della stazione ferroviaria – e via Andrea Costa, di fronte alla galleria La Fornace. Nei prossimi mesi verranno invece sostituiti gli impianti delle vie Cagnacci, De Bosis, Pascoli e lungo viale Marini.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/04/23 13:13:27 GMT+1 ultima modifica 2018-10-15T16:08:04+01:00