Sezioni

Ciclabile sulla via Emilia, a buon punto i lavori per il collegamento di Santa Giustina con il centro

Gli assessori Fussi e Sacchetti: “La ciclabile lungo la Statale verrà prolungata fino a via Piadina e per un ulteriore tratto fino a viale Mazzini”

Sono a buon punto i lavori per la realizzazione del secondo tratto della pista ciclabile di collegamento fra la stazione ferroviaria e Santa Giustina. A partire dalla frazione, e più precisamente da via Pedrizzo, dopo il tombinamento del fosso, lunghi tratti paralleli alla via Emilia sono già delineati, mentre anche interventi come lo svincolo con via della Quercia stanno prendendo forma.

Il tracciato di 900 metri del secondo lotto di lavori è ben definito anche grazie agli accordi bonari raggiunti con i privati frontisti. A partire dalla casa cantoniera, la ciclabile costeggerà la via Emilia e sarà protetta con new jersey fino all’incrocio con via Tosi, dove sarà presente un attraversamento ciclopedonale dotato di impianto semaforico a chiamata.

Anche l’ampio spazio verde al servizio della frazione per far fronte alle criticità idrogeologiche – già funzionante in caso di piogge eccezionali – sta per essere ultimato per quanto riguarda gli arredi. Delimitato da una staccionata e dalle piante messe a dimora, sarà dotato di panchine e di una fontana, mentre nelle prossime settimane è prevista la posa del prato.

Dopo la realizzazione dei primi 500 metri che hanno interessato via Pasquale Tosi, con il completamento del secondo stralcio, a inizio novembre, salvo imprevisti, sarà ultimato il collegamento ciclabile fra Santa Giustina e la stazione, e di qui fino a piazza Ganganelli percorrendo viale Mazzini.

“Grazie a ulteriori accordi urbanistici raggiunti con i privati e alle opere programmate dall’Amministrazione comunale – commentano gli assessori ai Lavori pubblici Pamela Fussi e alla Pianificazione urbanistica Filippo Sacchetti – la ciclabile lungo la via Emilia verrà prolungata per un ulteriore chilometro da via Pasquale Tosi fino a via Piadina. L’intervento prevede in parte la tombinatura del fosso e il collegamento con il tracciato già progettato dall’Amministrazione comunale per far proseguire il percorso in sicurezza nel tratto centrale della via Emilia da via Piadina fino a viale Mazzini. Quanto ai tempi, spiegano i due assessori, mentre le parti concordate con i privati seguiranno le tempistiche indicate negli accordi urbanistici, il percorso protetto nel tratto centrale della via Emilia verrà realizzato entro l’autunno”.

“Nel complesso si tratta di un’opera di straordinaria importanza – concludono gli assessori Fussi e Sacchetti – che mette in sicurezza il collegamento con una frazione e che riqualifica il tratto centrale della via Emilia nel quadro di un progetto organico che favorisce la mobilità sostenibile con ciclabili che si adattano sia al contesto urbano che a quello rurale”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/18 12:50:00 GMT+1 ultima modifica 2020-09-18T12:50:34+01:00