Sezioni

Completamento scuola di Canonica, approvato l’affidamento alla società Anthea del servizio di supporto tecnico-amministrativo

Entro maggio il bando per l’assegnazione dei lavori

La Giunta comunale ha approvato lo schema contrattuale per l’affidamento alla società Anthea del servizio di supporto per il completamento della scuola di Canonica. Come anticipato nei giorni scorsi, dunque, in seguito all’approvazione in Consiglio comunale dell’atto di indirizzo per l’affidamento alla società in house Anthea delle attività necessarie al completamento dei lavori, l’Amministrazione comunale sta portando avanti il complesso iter per dare corso alla nuova fase propedeutica alla conclusione dell’opera.

Nel merito, l’affidamento alla società in house consiste nell’espletamento dei servizi di supporto amministrativo e di assistenza tecnico-operativa inerenti tutte le fasi di completamento del progetto dei lavori per la nuova sede della scuola materna di Canonica. In particolare Anthea supporterà l’Amministrazione comunale nella predisposizione della procedura di appalto da adottare, oltre a fornire un supporto al Responsabile unico del procedimento nell’elaborazione della documentazione di gara per l’avvio della stessa ed il necessario supporto tecnico alla stesura del bando e nello svolgimento della gara, nonché alle fasi di realizzazione dell’opera fino alla fase di collaudo e chiusura dell’appalto.

L’incarico – la cui durata terminerà con il collaudo definitivo dell’opera – dovrà essere effettuato in stretto e costante rapporto con l’ufficio tecnico comunale che fornirà le necessarie indicazioni circa l’espletamento delle prestazioni richieste per lo svolgimento delle quali è previsto un compenso di 6.400 euro oltre Iva.

L’uscita del bando di gara per l’affidamento dei lavori di completamento della scuola è invece prevista entro il prossimo mese di maggio.

Nel frattempo l’attenzione dell’Amministrazione comunale nei confronti dell’edilizia scolastica resta sempre alta: da un lato attraverso l’impiego di risorse proprie per interventi di manutenzione e miglioramento, dall’altro attraverso una progettazione completa e puntuale, in grado di intercettare i fondi degli enti sovraordinati senza dover impegnare il bilancio comunale.

A dimostrazione di questa attenzione e proattività, proprio la scorsa settimana la Regione Emilia-Romagna ha annunciato l’elenco delle opere finanziabili con i contributi del Ministero dell’Istruzione alla Regione, fra cui due interventi proposti dal Comune di Santarcangelo per quasi un milione di euro. Si tratta dell’adeguamento sismico e della ristrutturazione edilizia della scuola dell’infanzia Margherita (300mila euro l’importo della sovvenzione su una spesa complessiva di 350mila euro) e della palazzina “B” della scuola media ex Saffi (500mila euro il contributo assegnato a fronte di una spesa complessiva di 600mila euro).

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/31 07:45:00 GMT+1 ultima modifica 2021-03-31T09:28:50+01:00