Sezioni

Errati conferimenti e abbandono dei rifiuti, scattano i controlli e le sanzioni

La vice sindaca Fussi: “L’insensibilità di pochi rischia di mettere a repentaglio il corretto comportamento dei più”

Errati conferimenti e abbandono dei rifiuti a terra accanto ai cassonetti: sono queste le maggiori infrazioni rilevate dai volontari dell’Associazione Accademia Kronos nelle ultime settimane. I controlli sulle isole ecologiche si stanno intensificando anche grazie alle segnalazioni di cittadini che sempre più spesso lamentano e denunciano l’abbandono di sacchetti al di fuori dei cassonetti e conferimenti scorretti soprattutto all’interno dei contenitori dell’organico.

“Quello dei rifiuti conferiti in modo improprio è un problema serio che va contrastato sia con un’informazione ancora più capillare e costante, nonché attraverso una continua attività di controllo”, afferma la vice sindaca e assessora all’Ambiente Pamela Fussi. “Il rischio di vanificare, a causa di pochi, il corretto comportamento di chi differenzia l’umido dagli altri rifiuti riciclabili o dall’indifferenziato è infatti piuttosto alto. Siamo di fronte ad atteggiamenti inaccettabili per la mancanza di sensibilità rispetto all’ambiente e al decoro della città – conclude la vice sindaca – atteggiamenti non più tollerati prima di tutto dai tanti che si impegnano a introdurre correttamente i materiali nei diversi contenitori”.

Nel frattempo sono circa una dozzina le sanzioni elevate nel corso dei controlli effettuati sulle isole ecologiche presenti sia nel capoluogo e che nelle frazioni. In particolare le verifiche si sono concentrate sui cassonetti presenti nelle vie Togliatti, XXIV Maggio, Dante di Nanni, Felici, Andrea Costa, viale Mazzini, Pedrignone, San Vito, Canonica.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/25 12:35:00 GMT+1 ultima modifica 2020-06-25T12:35:52+01:00