Sezioni

Nuovi percorsi pedonali e ciclabili, la Giunta approva un progetto di fattibilità per 91.000 euro

In sicurezza anche il tratto centrale della via Emilia

Via libera della Giunta comunale a un progetto di fattibilità per la realizzazione di percorsi pedonali e ciclabili di alcune importanti vie del Capoluogo per una spesa complessiva di 91mila euro. Quattro gli interventi finalizzati al miglioramento funzionale e della sicurezza di alcuni tratti della sede stradale, e della segnaletica, la realizzazione dei quali sarà affidata alla società in house Anthea che si occuperà anche della progettazione definitiva.

L’intervento di gran lunga più significativo riguarda il tratto centrale della via Emilia. In via Ugo Braschi, infatti, è prevista la realizzazione di un percorso pedonale sul lato mare, nel tratto compreso fra la via Mazzini e via Piadina. Il tracciato sarà separato e protetto dal traffico veicolare di via Braschi da un doppio cordolo in cemento prefabbricato, invalicabile, della larghezza di 50 centimetri. Per rendere ancora più visibile il percorso, allo stesso verrà applicata una resina bicomponente di colore rosso, dai simboli dei pedoni e dalla riga gialla di delimitazione.

In via Piadina è invece prevista la realizzazione di un percorso pedonale dall’incrocio con via Braschi fino all’attraversamento pedonale rialzato posto in corrispondenza del percorso pedonale che collega la stessa via Piadina a via Morvillo. Il nuovo tracciato – che sarà delimitato dal resto della carreggiata da borchie in poliuretano di colore giallo del diametro di 15 centimetri e da una doppia riga, bianca e gialla – sarà largo due metri e si svilupperà lungo via Piadina per 150 metri.

Il terzo intervento riguarda via Buozzi dove è prevista la realizzazione di una pista ciclabile bidirezionale che collegherà via Scalone al percorso presente nell’area verde e quindi a via Togliatti e viale della Resistenza. La pista ciclabile avrà una larghezza di 2,80 metri e anche in questo caso sarà delimitata dal resto della carreggiata da borchie e da una doppia riga bianca e gialla. Saranno inoltre regolamentati gli attraversamenti pedonali e gli stalli di sosta dei veicoli nell’intero comparto. Nell’adiacente via Grandi è invece previsto un intervento di bonifica della pavimentazione in asfalto della strada particolarmente ammalorato.

Il quarto progetto prevede l’abbattere delle barriere architettoniche del marciapiede di via Montevecchi adiacente al parcheggio. Lungo il marciapiede a confine con Piazzale Francolini saranno realizzate quattro nuove rampe per rendere completamente accessibile il percorso, mentre nell’attraversamento pedonale posto nelle vicinanze con l’intersezione di via Braschi verrà collocata la pavimentazione tattile per ipovedenti.

“Lo scopo di questo progetto è intervenire e migliorare il sistema di mobilità lenta della città – afferma la vicesindaca e assessora ai Lavori pubblici Pamela Fussi – attraverso opere di messa in sicurezza e ampliamento della rete ciclo-pedonale”.

“Si tratta di interventi realizzati in contesti particolarmente urbanizzati e interessati dal traffico veicolare che migliorano l’intero sistema di mobilità sostenibile ma che non si esauriranno né con questo progetto né con quelli in corso di attuazione come la ciclabile per Santa Giustina che procede speditamente. Oltre ad essere un punto delle linee di mandato della Giunta – conclude la vicesindaca Fussi – lo sviluppo della rete ciclo-pedonale della città risponde anche all’esigenza, particolarmente sentita in questo periodo, di rendere lo spazio pubblico sempre più fruibile e la vita all’aria aperta come uno stile di vita salutare e sicuro”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/07 14:00:00 GMT+1 ultima modifica 2020-07-07T14:00:36+01:00