Sezioni

Psc, adottata la variante che riduce le nuove aree di urbanizzazione di 80.000 metri quadrati

La decisione del Consiglio comunale in sintonia con la nuova legge regionale e con le linee di mandato della Giunta

Il Consiglio comunale convocato per mercoledì 18 dicembre si è aperto con una comunicazione della capogruppo del Partito democratico Paola Donini sulla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo che ogni anno ricorre il 10 dicembre. A seguire, la sindaca Alice Parma ha ricordato la figura di Fabio Battistini, recentemente scomparso, candidato alla carica di sindaco nel 1995 per il suo impegno in qualità di consigliere comunale negli anni Novanta.

Terminati i preliminari di seduta con la presentazione e la risposta alle interrogazioni consiliari, l’assessore alla Pianificazione territoriale Filippo Sacchetti ha illustrato le delibere riguardanti l’adozione della variante specifica al Piano Strutturale Comunale vigente per l’eliminazione di aree di nuova urbanizzazione, l’adozione della variante specifica n. 3 al Regolamento Urbanistico Edilizio e della variante cartografica al Piano di classificazione acustica comunale. Nel contestualizzare i nuovi provvedimenti, l’assessore Sacchetti ha spiegato che si tratta dei primi atti assunti in materia urbanistica nel corso dell’attuale mandato amministrativo.

Al termine del dibattito consiliare la sindaca Alice Parma ha sottolineato che le scelte contenute nella variante in adozione, costituiscono uno dei passaggi più importanti degli ultimi anni in materia urbanistica. La riduzione del consumo di suolo – ha sostanzialmente aggiunto – è infatti fra i primi obiettivi indicati nel programma elettorale e nelle linee di mandato di questa Giunta comunale, in piena sintonia con la nuova legge regionale. Per quanto riguarda il PUG, infine, la Giunta definirà un cronoprogramma per elaborare in modo condiviso le azioni da intraprendere.

Le varianti urbanistiche sono state approvate con il voto favorevole della maggioranza (Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo) e l’astensione dell’opposizione (Un Bene in Comune, Lega Salvini premier Romagna).

A seguire, la proroga dell’affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali ad Agenzia delle Entrate per un periodo di sei mesi in vista del bando ad evidenza pubblica è stata approvata con il voto favorevole di Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo, Lega Salvini premier Romagna e l’astensione di Un Bene in Comune.

Infine, la revisione periodica e l’analisi dell’assetto complessivo delle società in cui l’Amministrazione comunale detiene partecipazioni, dirette o indirette ha ottenuto il voto favorevole della maggioranza (Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo) e l’astensione dell’opposizione (Un Bene in Comune, Lega Salvini premier Romagna).

La seduta consiliare si è chiusa con l’approvazione dell’Ordine del giorno proposto dal consigliere Patrick Francesco Wild (PenSa-Una Mano per Santarcangelo) per il ripristino dell’Oasi faunistica di Torriana e Montebello. A favore hanno votato i partiti di maggioranza (Partito Democratico, Più Santarcangelo, PenSa-Una Mano per Santarcangelo), mentre hanno votato contro i partiti di opposizione (Un Bene in Comune, Lega Salvini premier Romagna).

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/19 14:20:00 GMT+1 ultima modifica 2019-12-19T14:20:40+01:00