Sezioni

Remus, ripartono le iniziative della Rete dei musei comunali con le celebrazioni del 10° compleanno

Venerdì 25 settembre il primo evento a Santarcangelo con un omaggio a Tonino Guerra e alla Fiera di San Michele

Dopo il periodo incerto dovuto all’emergenza sanitaria, riprendono le iniziative di Remus con i festeggiamenti per il 10° anniversario della sua nascita. La rete dei Musei dei Comuni di Bellaria Igea Marina, Poggio Torriana, Santarcangelo di Romagna e Verucchio è stata infatti istituita nel 2000 con l’obiettivo di valorizzare in maniera coordinata e condivisa il patrimonio culturale e ambientale del territorio attraversato dai fiumi Marecchia e Uso.

Il ciclo di iniziative (passeggiate, incontri, tavole rotonde) coordinate Fo.Cu.S. e legate a importanti eventi promossi dai quattro Comuni, partirà proprio da Santarcangelo con un evento che renderà omaggio a Tonino Guerra e aprirà la Fiera di San Michele.

“DU VÉT? Passeggiata nelle contrade di Tonino” è il titolo dell’evento in programma per venerdì 25 settembre: in occasione del centenario della nascita del Maestro, Remus propone una camminata nel centro storico e nelle contrade, da lui così tanto amate e vissute. Il percorso, a cura di “Chiocciola La casa del nomade”, si concluderà al Musas, dove è previsto un brindisi, in collaborazione con Calici Santarcangelo, accompagnato dalle poesie di Tonino lette da Annalisa Teodorani e Gilberto Bugli.

L’iniziativa avverrà in due gruppi, per un massimo di 25 persone: la partenza avverrà dalla fontana del prato sommerso al Parco del Campo della Fiera partirà alle 17 e alle 18,30. L’evento è gratuito ma è obbligatorio prenotarsi telefonando al numero 334/6628192 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13).

Gli appuntamenti proseguiranno poi con le iniziative “Festa della Storia” a Verucchio (sabato 10 ottobre), “Quattro passi tra natura e cultura” a Poggio Torriana (domenica 18 ottobre) e “La Borgata che danza” a Bellaria Igea-Marina (domenica 25 ottobre).

La Rete dei musei è nata con l’obiettivo di promuovere la salvaguardia e la valorizzazione del nostro territorio, al fine di favorire un’offerta culturale coordinata attraverso la promozione di attività scientifiche e didattiche comuni e l’individuazione di itinerari e percorsi di visita integrati. La scelta della denominazione esplicita l’obiettivo principale della rete, che intende aprirsi a tutti i musei del territorio delle valli del Marecchia e dell’Uso che ne condividano i principi. Per maggiori informazioni: www.focusantarcangelo.it/progetti-focus/remus-rete-dei-musei-della-bassa-valmarecchia/.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/16 11:55:00 GMT+1 ultima modifica 2020-09-16T11:54:40+01:00