Sezioni

Rendiconto dell’esercizio finanziario 2018, ammonta a 276.000 euro l’avanzo di amministrazione disponibile

Lo schema di consuntivo approvato dalla Giunta sarà sottoposto all’esame del Consiglio comunale convocato per il 17 aprile

Una costante riduzione dell’indebitamento dell’ente, la diminuzione della tassazione locale e il consolidamento del gettito derivante dal recupero dell’evasione tributaria: sono questi alcuni degli elementi salienti del rendiconto dell’esercizio finanziario 2018 del Comune di Santarcangelo che si chiude in pareggio per quanto riguarda i risultati di competenza e con un avanzo di amministrazione di 591.365 euro tenendo conto dei risultati degli esercizi precedenti. Considerando gli accantonamenti obbligatori per legge, quelli assunti in via prudenziale e altri vincoli di natura finanziaria, la parte disponibile dell’avanzo di amministrazione ammonta a 275.914 euro. Lo schema di rendiconto approvato dalla Giunta comunale sarà sottoposto all’esame del Consiglio comunale convocato per il 17 aprile.

 

Mentre il contenimento dei mutui ha consentito una sensibile riduzione degli oneri per interessi passati dai 716.000 euro del 2015 ai 482.000 euro del 2018, l’incremento del gettito dei contributi per permessi di costruire, sintomo di una ripresa economica non solo in campo edilizio, ha consentito di sostenere gli investimenti dell’ente con oltre un milione di euro nel 2018. L’aumento dei trasferimenti erariali a compensazione del mancato gettito dell’Imu ha invece permesso all’Amministrazione comunale di ridurre in maniera costante la tassazione locale che in termini assoluti è passata dagli 11.630.000 euro di entrate tributarie del 2016 agli 11.393.000 del 2018 (aumento della fascia di esenzione dell’addizionale Irpef fino a 15.000 euro e rimodulazione della stessa per gli altri scaglioni di reddito),

 

Il lavoro di verifica puntuale dell’ufficio tributi del Comune ha inoltre permesso di contrastare l’evasione e l’elusione in materia tributaria (Imu, tassa rifiuti e altri tributi) attuando una equità fiscale perseguita in modo costante e sulla base di rilievi attentamente riscontrati da parte degli uffici. Gli accertamenti sono infatti passati dagli 807.000 euro del 2016 ai 985.000 del 2017 ai 925.000 euro del 2018. L’attività di recupero dell’evasione tributaria è stata accompagnata da provvedimenti tesi a evitare che tale azione assumesse un carattere vessatorio, come l’ampliamento dei termini per il ravvedimento operoso per la regolarizzazione dei tributi locali. Anche per quanto riguarda il controllo del territorio, l’azione a contrasto dell’abusivismo edilizio ha portato ad accertare violazioni per 323.000 euro.

 

Complessivamente tutti gli indicatori confermano che la situazione economico-finanziaria del bilancio del Comune è solida, al tempo stesso un costante monitoraggio contabile e l’adozione di diverse misure per contenere le spese e per utilizzare le economie di spesa hanno permesso di assicurare l’erogazione dei servizi ai cittadini sfruttando tutte le risorse disponibili e riducendo al minimo l’avanzo di esercizio.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/12 12:25:00 GMT+1 ultima modifica 2019-04-12T12:24:14+01:00