Sezioni

Scuola Fratelli Cervi di Sant’Ermete, inaugurata la biblioteca innovativa e l’aula digitale

Conclusi anche i lavori per la riqualificazione dell’area esterna

Da ieri, lunedì 21 gennaio, la scuola elementare Fratelli Cervi di Sant’Ermete è dotata di una biblioteca scolastica innovativa, di un’aula digitale e di un’area esterna completamente rinnovata e accessibile. I nuovi spazi sono stati infatti inaugurati nel pomeriggio di ieri dal sindaco Alice Parma, dall’assessore ai Servizi educativi Pamela Fussi, dal dirigente scolastico prof. Valeria Gabrielli alla presenza di insegnanti, genitori e alunni.

Nel dettaglio, grazie alla riorganizzazione degli spazi due aule del plesso scolastico sono state adibite rispettivamente a biblioteca – dotata anche di lavagna LIM e concepita come centro di informazione e documentazione anche in ambito digitale – intitolata alla storica maestra della scuola Marisa Casadei, e dell’aula digitale con 25 computer a disposizione degli alunni.

Nel frattempo sono terminati anche gli interventi di riqualificazione dell’area esterna della scuola, realizzati sia a partire dal progetto del bilancio partecipato 2017 proposto da genitori, insegnati e alunni, sia sulla base dell’esperienza del percorso partecipato CitAbility. In particolare, infatti, i lavori hanno riguardato il miglioramento dell’accessibilità del cortile e la nuova recinzione di confine. Per livellare l’area esterna presente sul lato e sul retro della scuola con la quota del marciapiede, è stato posizionato del terreno vegetale aggiuntivo: questa porzione di cortile sarà dotata inoltre di un tappeto erboso, mentre l’ingresso è pavimentato in prato sintetico che sostituisce l’asfalto.

La realizzazione della biblioteca e dell’aula digitale è stata possibile grazie alla partecipazione al bando PNSD (Piano nazionale scuola digitale) – ha commentato la dirigente Gabrielli presentando i lavori – ma anche grazie al supporto e al contributo dell’Amministrazione comunale e alla partecipazione degli insegnanti, dei genitori e di tutti i residenti della frazione di Sant’Ermete”.

Un lavoro di squadra molto apprezzato dall’assessore Pamela Fussi che sottolinea il ruolo fondamentale della comunità educante: “Il progetto realizzato alla scuola Fratelli Cervi è uno dei risultati più evidenti e significativi dell’attività della comunità educante – ha dichiarato l’assessore Fussi – che ha convogliato tutti i soggetti protagonisti – scuola, Comune, genitori e anche residenti della frazione – in un lavoro di grande collaborazione e partecipazione che arricchisce la comunità intera”.

“L’intento futuro dell’Ammnistrazione comunale – ha infine affermato il sindaco Alice Parma – è infatti quello di aprire questi spazi a tutta la frazione, in modo che possano diventare patrimonio culturale condiviso. La scuola deve essere un’istituzione aperta a tutti i cittadini, per questa ragione ritengo particolarmente significativi anche gli interventi effettuati nell’area esterna: in primo luogo perché migliorano l’accessibilità all’edificio, sulla scia dei valori e dei criteri elaborati con il percorso CitAbility, in secondo luogo perché lo spunto per la loro realizzazione è arrivato con uno dei progetti del Bilancio partecipato 2017 presentato da maestre, genitori e alunni della scuola”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/22 13:35:00 GMT+1 ultima modifica 2019-01-22T13:32:17+01:00