Sezioni

Scuole, al via il sostegno dell’Amministrazione comunale ai progetti di supporto online all’inclusione scolastica

Con una lettera alle Direzioni didattiche, il Comune conferma il proprio impegno economico e organizzativo

Si concretizza il sostegno dell’Amministrazione comunale ai progetti di supporto all’inclusione scolastica realizzati dalle Direzioni didattiche. Già nelle scorse settimane, infatti, la Giunta aveva anticipato la massima disponibilità nei confronti di ogni iniziativa adottata in questo senso dalle scuole, che ora prende la forma di sostegno a distanza attraverso le tecnologie digitali per il periodo di sospensione dell’attività didattica, stabilito dai provvedimenti governativi di prevenzione del Coronavirus.

In attuazione di quanto previsto dal Dpcm 9 marzo, tutte le istituzioni scolastiche presenti sul territorio si sono infatti attivate per offrire, tramite le attività online, l’opportunità di rimanere in contatto con i docenti e i compagni di classe, ricreando una situazione di gruppo interattiva e di scambio tramite la partecipazione ad attività didattica resa secondo modalità innovative e dettate obbligatoriamente dall’emergenza sanitaria in atto.

Un lavoro che richiede quotidianamente grande impegno da parte di dirigenti, docenti e del personale, spesso anche un veloce aggiornamento tecnologico e l’utilizzo di piattaforme diverse secondo l’ordine scolastico, con riguardo anche alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità. Si va dalle vere e proprie lezioni online in compresenza al caricamento di materiale didattico, da lezioni e compiti sulle piattaforme disponibili ai messaggi, fino alla vicinanza mantenuta tramite messaggi e chat.

In questo ambito, per dare supporto alle situazioni di disagio che rischiano, in questa situazione, di ampliare il divario fra studenti e vanificare le attività inclusive messe portate avanti durante l’anno scolastico, si inserisce il sostegno a distanza promosso dall’Amministrazione comunale tramite la cooperativa Millepiedi nell’ambito del servizio educativo di inclusione scolastica.

In accordo e con il coordinamento delle scuole saranno forniti, secondo le necessità dei diversi ordini scolastici, interventi finalizzati a garantire la continuità didattica, attraverso – ad esempio – l’ausilio diretto online, la trasmissione di programmi didattici da seguire e/o compiti da svolgere, attività ludico-didattiche pratiche su base giornaliera, in continuità con quanto fatto a scuola e personalizzate in base al tipo e al grado di disabilità dell’alunno, nonché alla sua situazione individuale in stretto raccordo con la progettazione educativa e didattica online elaborata dai docenti di sostegno. Le attività, inoltre, saranno proposte anche come occasioni di relazione con il gruppo-classe, differenziate a seconda del grado scolastico

I progetti saranno attivati autonomamente dalle Direzioni didattiche, stabilendo giorni e orari in accordo con educatori e famiglie. Gli interventi – che saranno realizzati attraverso le piattaforme già utilizzate per la didattica o altri strumenti di comunicazione digitale – saranno poi rendicontati dalle scuole, che potranno così avvalersi del sostegno economico da parte dell’Amministrazione comunale.

L’intervento è rivolto a tutti gli alunni di Santarcangelo, compresi quelli che frequentano scuole situate in altri Comuni. Quanto creato nel periodo di sospensione della didattica, inoltre, sarà documentato e rimarrà disponibile come patrimonio alla scuola, da utilizzare anche in futuro.

Anche presso i nidi comunali, infine, le educatrici stanno organizzando una serie di attività a distanza, come ad esempio video di storie realizzati in collaborazione con le scuole dell'infanzia, brevi letture, link dedicati per i genitori e libri di ricette per bambini.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/23 13:46:00 GMT+1 ultima modifica 2020-03-30T11:44:47+01:00