Sezioni

Secondo incontro del progetto D(i)ritti a tavola

Domenica 4 dicembre il confronto tra Romagna e Corno d’Africa

Dopo il primo appuntamento dedicato al dialogo Italia-Ucraina, domenica 4 dicembre alle ore 16 tornano le iniziative di confronto interculturale del progetto “D(i)ritti a tavola” con il laboratorio di Azdòura Remix, la conferenza ed un momento conviviale, dedicati questa volta al Corno d’Africa, una delle regioni più fragili e più soggette a conflitti al mondo.

Azdòura Remix è infatti il titolo del ciclo di laboratori dove la cultura gastronomica romagnola, incarnata da una cuoca locale dell’associazione Valmarecchia comunità solidale – la azdòura, appunto – incontrerà gli ospiti del progetto Sai, il Sistema di accoglienza e integrazione curato da Cento Fiori e Il Millepiedi. Gli incontri tra sapori e tecniche diverse – tutti al centro parrocchiale “Giovanni Paolo II” in via Morigi – produrranno una ricetta “melting pot” che verrà poi presentata e proposta per una degustazione in programma alle ore 20,30.

Tra preparazione e degustazione, alle 18,30 è prevista la tavola rotonda sui Paesi d’origine dei cuochi condotta da Emilio Drudi. Brevi documentari, testimonianze e spunti di riflessione condiranno così l’esito dei laboratori, soddisfacendo curiosità gastronomiche, sociali, culturali e geografiche.

Nel frattempo, è ancora aperta l’iniziativa per l’istituzione del Premio educatori di fatto: i cittadini potranno segnalare il componente della comunità dei migranti che ritengano abbia dato un contributo alla crescita della comunità santarcangiolese e votare online sulla pagina Facebook “Premio educatore di fatto Santarcangelo” oppure utilizzando il modulo disponibile al link bit.ly/3EVMSGP. I tre più votati saranno invitati a partecipare a una seduta della Giunta comunale per far conoscere la loro storia e proporre azioni per un maggiore dialogo tra le culture presenti in città.

Alla scuola media Franchini, invece, sono in corso laboratori finalizzati al coinvolgimento degli alunni, che porteranno alla realizzazione di opere raffiguranti l’incontro e il dialogo tra culture. Spazio libero alla creatività, che potrà essere espressa in ogni sua forma, dal disegno alla stampa su tessuti: i laboratori si concluderanno con una mostra in occasione dell’evento finale del progetto previsto per il 29 dicembre.

D(i)ritti a tavola: percorsi culturali e laboratori gastronomici per un dialogo tra culture è un progetto promosso dal Comune di Santarcangelo, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e realizzato in collaborazione con le cooperative sociali Cento Fiori e Il Millepiedi, l’associazione Supernova, l’associazione Valmarecchia comunità solidale, il Centro parrocchiale “Giovanni Paolo II”, la scuola media Franchini e la FoCus. Tutti gli aggiornamenti sono disponibili anche sulla pagina Facebook dedicata, “Diritti a tavola”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/12/01 13:50:00 GMT+1 ultima modifica 2022-12-03T09:40:50+01:00