Sezioni

Sportello al Cittadino, 41mila contatti nel 2022

Tornano a crescere gli utenti in presenza, aumento costante per gli strumenti digitali

Con oltre 41mila contatti totali registrati dallo Sportello al cittadino per pratiche relative a ufficio relazioni con il pubblico, anagrafe, demografici e cimiteriali, tornano a crescere le presenze dirette allo sportello e i contatti via mail e web, mentre calano le telefonate rispetto all’impennata registrata durante la pandemia.

In crescita costante gli utenti che utilizzano le nuove tecnologie per interagire con l’Amministrazione comunale (5.218), che dal 2019 al 2022 subiscono un’impennata del 916% e ammontano a circa il 10% dei contatti generali (nel 2019 le mail e i contatti web corrispondevano allo 0,7% del totale). Il ritorno alle attività in presenza – 22.184 nel 2022 – è testimoniato da un aumento del 68% rispetto ai dati del 2021, che ancora non raggiungono quelli del 2019: prima della pandemia, infatti, solo Urp e certificazioni anagrafiche avevano registrato 35.697 presenze dirette. In forte calo rispetto agli scorsi anni, invece, le telefonate (14.146), che erano triplicate nel periodo dell’emergenza sanitaria.

Una spinta verso il digitale, quella registrata nel corso degli ultimi anni, che sicuramente è stata la risposta ai provvedimenti di lockdown per il contenimento del Covid-19, accompagnata da un rilevante aumento delle opportunità e dei servizi online messi a punto dall’Amministrazione comunale.

Oltre al consolidamento del sistema di pagamento tramite la piattaforma Pago PA – che consente di semplificare i pagamenti nei confronti dell’Amministrazione comunale per la maggior parte dei servizi dell’ente – il 2022 ha visto l’attivazione di ulteriori 42 servizi online sul sito del Comune oltre a quelli già disponibili. 1.129 le pratiche online, in crescita del 41% rispetto al 2021, senza considerare quelle in capo all’Unione dei Comuni (Servizi sociali, Suap, Polizia locale, ufficio Personale). Dopo due anni di crescita esponenziale calano invece le richieste di attivazione delle credenziali Spid, che dopo aver superato quota 500 nel 2022 si fermano a 286. Restano invece costanti le richieste di informazione relative ai servizi digitali, da parte di oltre 1.200 cittadini che hanno potuto contare anche sul supporto di una volontaria del Servizio civile addetta all’Help desk digitale, attivo dal mese di agosto.

Quanto agli altri servizi dello Sportello al Cittadino, le presenze maggiori si registrano per il rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile (4.208) e della carta di identità elettronica (2.820) mentre sono state 1.872 le pratiche di anagrafe/residenze e 871 gli atti di stato civile registrati.

Dallo scorso mese di ottobre, infine, lo Sportello effettua l’apertura pomeridiana tutti i martedì dalle ore 14 alle ore 17 per il rilascio della carta di identità elettronica e dei certificati anagrafici, pratiche riguardanti la residenza, lo stato civile, i servizi cimiteriali, attivazione dello Spid, richiesta di chiavetta e-gate e pass per le auto al servizio delle persone con disabilità. L’orario pomeridiano si aggiunge alla consueta apertura dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 12,30 per l’erogazione di tutti i servizi dello Sportello al Cittadino, che è possibile contattare al numero 0541/356.356 o alla mail urp@comune.santarcangelo.rn.it.

“Da anni stiamo investendo sulle dotazioni tecnologiche, sulla formazione del personale, sulla digitalizzazione e semplificazione delle procedure per i cittadini” dichiara la sindaca Alice Parma. “I dati dell'attività 2022 confermano un trend di crescita di questi servizi che ci spinge ulteriormente nella stessa direzione, anche grazie ai fondi messi a disposizione dal Pnrr per la transizione digitale, che per Santarcangelo ammontano a quasi 300mila euro. Lo Sportello al Cittadino rimane comunque un punto di riferimento anche per quanto riguarda l'accoglienza di persona – conclude la sindaca – mentre l'investimento sui servizi online si traduce in un miglioramento complessivo della pubblica amministrazione sul territorio”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2023/02/11 14:06:48 GMT+1 ultima modifica 2023-02-11T14:14:57+01:00