Sezioni

Disabili: contributi per il sostegno della mobilità casa-lavoro

Bando per l'erogazione di contributi finalizzati al sostegno della mobilità casa-lavoro in favore delle persone disabili che necessitano di trasporto personalizzato da e verso il luogo di lavoro - Competenza anno 2022

Destinatari

Sono destinatarie del contributo, le persone disabili che hanno usufruito di un trasporto personalizzato per recarsi al posto di lavoro nell’anno 2022, laddove non sia garantita la raggiungibilità con mezzi pubblici adeguati e/o compatibili con gli orari di lavoro.

Per trasporto personalizzato è inteso quello reso da privati, Associazioni di volontariato e/o organizzato in autonomia qualora non sia garantita la raggiungibilità con mezzi pubblici adeguati e/o compatibili con
gli orari di lavoro.

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare al bando per l'erogazione dei contributi le persone che alla data di presentazione della domanda risultino in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  1. Residenza in uno dei Comuni del Distretto Nord di Rimini  nell’anno di competenza. (Ogni Comune appartenente al Distretto, raccoglierà le domande per i propri residenti);
  2. Età maggiore di anni 18;
  3. Condizione di Disabilità Certificata media, grave o di non autosufficienza riferita ad una delle categorie elencate alla tab. 3 allegata al DPCM 159/2013;
  4. Avere svolto una attività di lavoro subordinato o autonomo per almeno 60 giornate, anche non continuative, nell’arco dell’anno di competenza;
  5. Avere ottenuto una attestazione da parte del servizio sociale territoriale (Servizio Disabili) dello stato di necessità del trasporto personalizzato da e verso il luogo di lavoro. (solo per le nuove domande);
  6. Non essere stato destinatario, nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente Bando, di assegnazione da parte dell’Azienda Sanitaria di ausili specifici per l’autonomia nel trasporto.

Modalità e termini di presentazione della domanda

Le domande si raccolgono dal 27 marzo 2023 al 28 aprile 2023.


I requisiti devono essere dichiarati nella domanda di partecipazione, da presentarsi in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000. Le domande, compilate utilizzando il modello predisposto dal Distretto Nord di Rimini, potranno essere presentate:

  1. Prioritariamente online al seguente indirizzo: https://rimini.welfaregov.it/landing_pages/rimini/index.html
  2. personalmente “previo appuntamento”, presso il Front Office Servizi Sociali del Comune di Santarcangelo.

Nella domanda il richiedente dovrà riportare le proprie generalità complete, dichiarare il possesso dei requisiti di cui ai punti 1,2,3,4 e 6 art 1. La certificazione di cui al punto 3 dell’art. 1, non potrà essere oggetto di dichiarazione e dovrà pertanto essere prodotta in copia, priva dei riferimenti ai dati sullo stato di salute.
In merito al requisito di cui al punto 4 dell’art. 1 il richiedente dovrà indicare gli estremi dell’azienda e del datore di lavoro presso la quale svolge la propria attività, le mansioni ed il periodo di impiego.

Alla domanda andrà allegato in copie già prodotte:

  1. Documento di riconoscimento del facente domanda e della persona che lo supporta nel tragitto;
  2. Certificato riportante il grado di disabilità;
  3. La dichiarazione delle spese sostenute (specifiche all’art. 3);
  4. La modalità di accredito del sussidio;
  5. Attestazione di cui all’art. 1 punto 4;
  6. Attestazione di cui all’art. 1 punto 5 (per le nuove domande).

Spese ammissibili

Sono ammesse alla liquidazione le seguenti spese effettivamente sostenute e documentate:

  • Per i servizi resi da privati o Associazioni di Volontariato, documentazione attestante il versamento delle somme a rimborso spese;
  • Per i servizi organizzati in autonomia o col supporto di coniuge/parenti/affini entro il 3^ grado o colleghi di lavoro, mediante rimborso dei costi chilometrici in riferimento alle tabelle ACI valevoli per l’anno in corso ed ai tragitti percorsi nelle giornate di lavoro effettivamente prestate. Rispetto ai tragitti, si considererà il percorso di andata/ritorno dalla dimora del beneficiario al posto di lavoro. Nel caso in cui il trasporto venga effettuato da personale volontario o parente verrà considerato anche il ritorno (a vuoto). Tale possibilità è esclusa nel caso in cui il beneficiario sia un collega di lavoro.

Nella richiesta il beneficiario dovrà obbligatoriamente dichiarare gli estremi del datore di lavoro con indicazione dell’indirizzo dell’effettiva sede di lavoro, il numero di giornate di lavoro effettivamente svolte dal 1/1/2022 al 31/12/2022 allegando la documentazione a supporto.
Coloro i quali si siano avvalsi di servizi organizzati in autonomia o col supporto da parte di coniuge/parenti/affini entro il 3^ grado o colleghi di lavoro, dovranno dichiarare inoltre, le generalità complete di colui/lei che ha fornito supporto alla persona con disabilità negli spostamenti e l’indicazione della targa e del modello e dell’anno di immatricolazione degli autoveicoli utilizzati.

Criteri di assegnazione dei contributi

Il presente bando finanzia le spese sostenute dal 1/1/2022 al 31/12/2022 e verranno assegnate agli aventi diritto a copertura delle spese effettivamente sostenute e fino ad esaurimento.
I beneficiari in possesso dei requisiti di cui al precedente articolo 1 verranno ammessi ad un contributo massimo di € 3.000,00.
E’ ammesso il superamento di tale importo, solo per i residenti fuori dal Comune sede di lavoro, fino al 50% della quota massima prevista.
La determinazione dell’importo da erogare ad ogni soggetto ammesso avverrà ripartendo le risorse disponibili fra gli aventi diritto sulla base dei seguenti criteri:

  1. In relazione ai costi sostenuti ed entro i limiti del tetto massimo (di cui sopra), ai beneficiari che versano in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza così come individuati dalla tabella All. 3 al DPCM n. 159/2013;
  2. Nel caso in cui le risorse non siano sufficienti, si utilizzerà il criterio del valore Isee ordinario (a cominciare dal valore più basso e fino ad esaurimento dei fondi), da richiedersi agli utenti solo al verificarsi di tale condizione.

Il Comune di Rimini, accertato il possesso dei requisiti dichiarati, provvederà ad approvare l’elenco degli ammessi. L’esclusione dal contributo verrà comunicata per iscritto. L’elenco dei beneficiari sarà unico a livello Distrettuale ed includerà tutti i richiedenti residenti in un Comune appartenente al Distretto di Rimini Nord.

Allegati e modulistica

Qui sotto sono disponibili gli allegati e la modulistica relativa al procedimento.