Sezioni

Amianto (Eternit)

area tematica: ambiente - rifiuti

Definizioni

Amianto: dal greco amiantos "incorruttibile" (silicato fibroso derivante da trasformazione metamorfica di serpentino o anfiboli.

Asbesto:  dal greco asbestos "inestinguibile").

I due termini sono sinonimi e vengono usati indifferentemente per indicare un insieme di minerali fibrosi diversi tra loro per la composizione chimica e quella cristallina (silicati idrati), che cristallizzano in forma di fibre lunghe, forti e flessibili, che possono facilmente separarsi in fibre estremamente sottili.
L'amianto è un materiale molto utilizzato per le sue caratteristiche di inconbustibilità, isolamento al calore, fonoassorbenza, flessibilità, inattaccabilità da parte degli acidi, filabilità. La sua resistenza al calore e la sua struttura fibrosa lo hanno reso adatto come materiale per indumenti e tessuti da arredamento a prova di fuoco, ma la sua ormai accertata nocività per la salute ha portato a vietarne l'uso in molti Paesi.

La pericolosità dell'amianto consiste nella potenziale cancerogenicità per l'apparato polmonare, ma soltanto se il materiale che contiene amianto si trova in condizioni di friabilità, di possibilità di dispersione di fibre nell'aria. Infatti, la presenza di amianto nei materiali NON è, necessariamente, sinonimo di pericolo se questi si presentano in condizioni di compattezza.

Cosa fare

•    Cosa fare in presenza di amianto
•    Interventi di bonifica
•    Rischi per la salute

Per maggiori informazioni consultare il sito di Arpae

Dove rivolgersi

Consulta l'Albo Nazionale Gestori Ambientali
www.albonazionalegestoriambientali.it

Oppure chiama l'Ausl al n. 0541/707.563

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/12/09 11:46:27 GMT+1 ultima modifica 2017-12-09T10:09:34+01:00