Sezioni

Celebrazione in Comune di matrimonio civile

area tematica Anagrafe e documenti

Descrizione

A Santarcangelo, i matrimoni civili possono essere celebrati in Comune durante i giorni feriali, la domenica, nonché nei giorni festivi, sia al mattino che al pomeriggio o in altro orario da concordare.

Sale e spazi

Per le celebrazioni sono a disposizione tre sale, situate presso la Residenza Municipale (scala A,  secondo piano):

  • Sala Consiliare “Maria Cristina Garattoni”: capienza 150/170 persone, dove è possibile usufruire anche di un sottofondo musicale in quanto la sala è dotata di impianto di amplificazione;
  • Sala della Giunta: capienza di 20/30 persone;
  • Saletta per le celebrazioni più raccolte (massimo 10 persone).

I futuri sposi potranno visionare le sale in accordo con la referente Paola Borzacchiello che illustrerà nel dettaglio il cerimoniale.

Tariffe

per i residenti

  • la mattina, dal lunedì al sabato (8,30-12): gratuito;
  • il pomeriggio, dal lunedì al sabato, nonché domenica e festivi: 350 euro.

per i non residenti (*)

  • la mattina, dal lunedì al sabato (8,30-12): 350 euro;
  • il pomeriggio, dal lunedì al sabato, nonché domenica e festivi: 520 euro.

(*) per i non residenti, ma con almeno un coniuge che lo sia stato fino a un anno dalla data del matrimonio, la tariffa applicata è quella dei residenti.

Il versamento va effettuato, prima dell’evento, presso Intesa Sanpaolo spa (Santarcangelo – via U. Braschi, 51 - tel. 0541/623784 - fax 011/0935183) dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00, comunicando il Codice Ente 0001940 (oltre alla necessaria causale/descrizione).

Copia della quietanza di pagamento andrà poi consegnata all’Ufficio di Stato Civile (vedi scheda Richiesta pubblicazioni).

Informazioni generali per la cerimonia

I futuri sposi devono preventivamente concordare la data con l’ufficio matrimoni e, una volta esperite le formalità delle pubblicazioni, darne conferma, anche telefonica, 5 giorni prima della data fissata (tel. 0541/356.264)




 

 

 

Per la cerimonia si usa la scala A (ascensore a disposizione).

AUTO: è consentita la sosta in piazza Ganganelli, nella parte antistante il palazzo comunale, solo alle autovetture degli sposi, limitatamente alla durata della cerimonia.

SALA CONSILIARE: l’uso della sala è a disposizione degli sposi e loro invitati per la durata della cerimonia; è vietato introdurre e consumare cibo e bevande, lanciare riso, petali di rosa e quant’altro.

ADDOBBI FLOREALI: è possibile addobbare il corrimano della scala e posizionare piante ornamentali. È assolutamente vietato coprire la segnaletica degli uffici. È obbligatorio rimuovere al termine della cerimonia tutti gli addobbi.

RISO: è vietato lanciare riso (o altro) in sala consiliare o lungo le scale. È possibile farlo solo alla discesa degli sposi sugli ultimi gradini.

MUSICA: è possibile introdurre in Sala Consiliare strumenti musicali. L’ascensore non è utilizzabile per il trasporto di arpe e altro materiale ingombrante.
L’addetto alla cerimonia, su richiesta, accende la marcia nuziale all’ingresso degli sposi in sala.
Accordarsi in merito con l’ufficio matrimoni.

Responsabile del procedimento

Paola Borzacchiello

Approfondimenti

Qui sotto trovi ulteriori approfondimenti utili relativi al matrimonio.