Sezioni

Canone Mercatale

Istituito a decorrere dal 1° gennaio 2021

Che cos’è

A decorrere dal 1° gennaio 2021 è stato istituito il Canone di concessione per l'occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate (c.d. Canone Mercatale) che sostituisce il Canone Unico Patrimoniale (COSAP), e, limitatamente ai casi di occupazioni temporanee, il prelievo sui rifiuti (Tari giornaliera).

Il canone è dovuto dal titolare dell’autorizzazione o della concessione ovvero, in mancanza, dall’occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie risultante dall’atto di concessione o, in mancanza, alla superficie effettivamente occupata.

Cosa fare

I procedimenti relativi all’autorizzazione, concessione, subentri, cessazione per l’occupazione di aree destinati a mercati settimanali e in aree di mercato attrezzate sono di competenza dello Sportello Unico delle Attività Produttive.

Il Servizio Fiscalità Locale si occupa esclusivamente del calcolo e della liquidazione del Canone Mercatale.

Modalità di calcolo e tariffe

Per l'anno 2022 sono confermate le tariffe deliberate con deliberazione di Giunta comunale n. 19 del 4/3/2021 sono state approvate le Tariffe Canone Unico Patrimoniale per il 2021.

Termini e modalità di pagamento

La scadenza è fissata al 31 marzo di ciascun anno.

Per l’anno 2022, con deliberazione di Giunta Comunale n. 180 del 30.12.2021 è stata prorogata la scadenza per il pagamento del canone unico al 31.12.2022.

Il versamento del Canone avviene tramite pagamento diretto alla Tesoreria Comunale BANCA INTESA SANPAOLO SPA - CODICE ENTE 0001940  o tramite bonifico bancario IBAN  IT 57 O 03069 13298 100000300141

Normativa di riferimento

Responsabile di procedimento

Marisa Tonelli tel. 0541/356.325

Allegati

In allegato gli approfondimenti utili relativi al procedimento