Sezioni

Imu 2020, informazioni generali

Tutte le informazioni relative all'Imposta municipale unica e al Tributo per i servizi indivisibili

Cos'è l'Imu

L’Imposta Municipale Propria (IMU) è disciplinata dall’articolo 13 del D.L. 201/2011 (e successive modifiche e integrazioni) e dal Regolamento comunale IMU.

L’IMU ha per presupposto il possesso di immobili, inclusi i terreni e le aree edificabili, siti nel territorio del Comune di Santarcangelo di Romagna. Deve pagare l’imposta chi è titolare di diritti reali di proprietà ovvero usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie su beni immobili, anche se non residente nel territorio dello Stato. Per gli immobili concessi in locazione finanziaria o siti su aree demaniali in concessione chi deve pagare l’imposta è, rispettivamente, il locatario e il concessionario.

Per maggiori informazioni sul tributo "IMU" consultare il documento "Approfondimenti IMU 2020

Scadenze pagamenti

Per il 2020 sono confermate al 16 giugno la prima rata e al 16 dicembre la seconda rata.
Non sono state previste moratorie (il Ministero ha chiarito che non è possibile prevedere proroghe o dilazioni per la quota IMU Stato).

Calcolo IMU 2020 e stampa F24

C-IMU"Calcolo IMU" è un motore di calcolo che consente di eseguire il conteggio del dovuto a titolo di IMU per tutto l'anno di imposta 2020 con stampa del modello di pagamento F24. E' possibile eseguire anche il calcolo del ravvedimento operoso IMU qualora non fosse stato eseguito il versamento entro i termini di legge.

Ravvedimento operoso

Nel caso di omissione del versamento di una rata IMU o TASI, il contribuente può versare in ritardo l'imposta dovuta applicando una sanzione ridotta e gli interessi moratori. Tale procedura si chiama "ravvedimento operoso".

La sanzione ridotta è calcolata in questo modo:

  • se il versamento è effettuato entro 15 giorni dalla scadenza, la sanzione ammonta allo 0,10% dell’imposta dovuta per ogni giorno di ritardo (esempio: versamento con 12 giorni di ritardo, sanzione  0,10% x 12gg = 1,2%);
  • se il versamento è effettuato tra il 16° ed il 30° giorno la sanzione è l’1,5% dell’imposta;
  • se il versamento è effettuato tra il 31° al 90° giorno la sanzione è l’1,67% dell’imposta;
  • se il versamento è effettuato tra il 91° giorno ed entro il termine della presentazione della dichiarazione relativa all’anno in cui è stata commessa la violazione, la  sanzione è il 3,75% dell’imposta;
  • se il versamento è effettuato entro il termine della presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo in cui è stata commessa la violazione, la sanzione è del 4,29% dell’imposta;
  • se il versamento è effettuato oltre il termine della presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo in cui è stata commessa la violazione, la sanzione è del 5% dell’imposta.

Gli interessi vanno calcolati al tasso di interesse legale sull'imposta dovuta, in base ai giorni trascorsi tra la scadenza fino al giorno del versamento (il tasso di interesse legale è lo 0,8% fino al 31/12/2019, e 0,05 dal 01/01/2020).

Anche per il calcolo del dovuto con ravvedimento Operoso è possibile utilizzare il motore di calcolo sopra riportato.

Regolamenti e aliquote

Aree fabbricabili

Dichiarazione: moduli e istruzioni

Allegati/modulistica

Responsabili del procedimento

Davide Dellapasqua, Omar Giorgi, Daniela Rughi, Marisa Tonelli

Altri riferimenti

Qui sotto trovi i regolamenti relativi al procedimento.